Milan, il futuro è adesso: obiettivo minimo la Champions League | News

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Elliott rinforzerà il Milan anche a gennaio. Niente limiti né traguardi fissi. Ma il quarto posto è fondamentale per crescere

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Zlatan Ibrahimovic AC Milan

Milan tra calciomercato di gennaio e posto in Champions League

 

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – ‘La Gazzetta dello Sport‘ oggi in edicola ha dedicato un approfondimento al Milan, cercando di spiegare quale sia la strategia del fondo Elliott Management Corporation per il futuro del club di Via Aldo Rossi.

In materia di calciomercato, ormai, tutti conoscono le linee guida dettate dalla realtà della famiglia Singer. Il Milan, come noto, punta prevalentemente su giocatori giovani, di talento e prospettiva, che costino non eccessivamente e dagli ingaggi contenuti.

Elementi che, però, possano crescere con la maglia rossonera, esplodere nel Milan ed innalzare, anno dopo anno, la competitività della squadra. Il tutto, con dei costi di gestione del club ampiamente sostenibili.

Il Milan, però, ha anche accelerato il passo verso la grandezza. Vuole tornare ai livelli che gli competono, da sempre, il più rapidamente possibile. Nessuna operazione insensata, ma programmazione alla base delle strategie del club meneghino.

Ivan Gazidis, amministratore delegato del Diavolo, ha detto che ci vorrà tempo per tornare al top. Queste tempistiche, però, sembrano essersi un po’ accorciate per via dei risultati della squadra di Stefano Pioli sul campo.

Paolo Maldini, direttore tecnico rossonero, stigmatizza ogni volta che si pronuncia apertamente la parola Scudetto. Anche se, giova ricordare, il Milan è l’ultima squadra riuscita a vincere il campionato italiano prima dei nove anni di dominio della Juventus.

La quale, adesso, appare un po’ in flessione. Il Milan, al contrario, ha appena imboccato la sua strada verso una nuova gloria. Il club non si pone limiti, né traguardi fissi. Sperando che il destino, magari, accorci quel cammino che la società pensava di dover fare nei prossimi anni.

Maldini, meglio di tutti, conosce bene il sapore di uno Scudetto inaspettato. Arrivò nel 1999, dopo stagioni anonime, con una squadra a pezzi ed assenze ripetute dal palcoscenico europeo. Fu, però, quello un’exploit nel vero senso della parola, giacché il successivo titolo (la Champions League) arrivò dopo quattro stagioni.

Il fondo Elliott, invece, ha un’altra scommessa. Far risorgere il Milan non soltanto per una stagione o due. Vuole ripartire da basi solide, e per questo vuole puntare su altri giovani talenti. Non disdegnando, però, la ‘pescata’ di qualche calciatore esperto che faciliti il cammino, così come è stato nello scorso gennaio con Zlatan Ibrahimović e Simon Kjær.

A gennaio 2021, per il Milan, sarà di nuovo il momento di pensare ai giovani, ma la squadra verrà ritoccata ulteriormente perché la società ha capito di poter accelerare i tempi della nuova era. Il quarto posto nell’attuale campionato, comunque, viene visto come obiettivo minimo per crescere e per poter guardare al futuro con ancora più fiducia.

CALCIOMERCATO MILAN, IL DIAVOLO ACCAREZZA L’IDEA ERIKSEN: LE ULTIME >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy