Milan, Gazidis e Scaroni in coro: “Il nuovo stadio è il futuro”

Milan, Gazidis e Scaroni in coro: “Il nuovo stadio è il futuro”

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – L’amministratore delegato Ivan Gazidis ed il Presidente Paolo Scaroni hanno parlato del nuovo stadio che sorgerà a Milano

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Gazidis Scaroni Milan nuovo stadio San Siro

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWSIvan Gazidis, amministratore delegato del Milan e Paolo Scaroni, Presidente del club rossonero, hanno rilasciato, nella giornata di ieri, delle importanti dichiarazioni al ‘Daily Mail‘ sul tema del nuovo stadio di Milano. Parole che, nella giornata odierna, sono state riprese logicamente dai quotidiani sportivi in edicola, tra cui ‘Tuttosport‘.

Il nuovo stadio rappresenta il futuro

 

Scaroni ha sottolineato come la realizzazione di un nuovo stadio a Milano sia fondamentale, per il club rossonero, per tornare a convincere i campioni ad indossare la maglia del Milan. “È l’unico modo in cui la nostra società può tornare a sfidare alla pari i top club europei come Liverpool, Real Madrid e Bayern Monaco, che ricavano oltre 100 milioni di euro dallo stadio ogni anno”.

“Adesso ne incassiamo solo 34 – ha commentato, laconico, Scaroni -: questi 70 milioni in più a stagione sono il carburante che serve per migliorare la squadra”. Come noto, il nuovo stadio di Milano, che sorgerà accanto all’attuale impianto sportivo ‘Giuseppe Meazza‘, il quale sarà rifunzionalizzato, sarà costruito in condivisione tra Milan e Inter.

I motivi del ‘no’ al restyling di ‘San Siro’

 

Punto di forza o situazione sfavorevole? Questo il commento di Gazidis a tal proposito: “La condivisione ci permetterà di fare qualcosa che non esiste in nessun’altra parte del mondo. Sarà uno dei migliori stadi d’Europa, se non il migliore. La cooperazione tra Milan e Inter ci permetterà di costruire uno stadio che sarà leader mondiale“.

Sul perché le due società non abbiano scelto, al contrario, di restaurare ‘San Siro‘, Gazidis ha evidenziato: “Avremmo finito per spendere tanti soldi per sistemare uno stadio che comunque non sarebbe stato buono come uno nuovo. E l’opera di ristrutturazione renderebbe comunque ‘San Siro‘ irriconoscibile. ‘San Siro‘ non è attrezzato per il futuro, visto che diverse strutture non sono come vorremmo, come ad esempio i bagni per i disabili”.

“Quando i tifosi vedranno il nuovo stadio – ha concluso l’amministratore delegato del Milan -, capiranno che abbiamo fatto la mossa giusta. Fino a quel momento, ovviamente, dominerà la nostalgia per ‘San Siro‘”. Scaroni ha aggiunto: “Quel che mi piace di ‘San Siro‘ è che hai una buona visuale del campo: tutto il resto è piuttosto antiquato”.

MERCATO: UN OBIETTIVO PER IL CENTROCAMPO, DUE PRETENDENTI >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy