Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

BOLOGNA-MILAN

Bologna-Milan 2-4: “Milan, prova del 9” | Serie A News

Bologna-Milan 2-4 allo stadio 'Dall'Ara' | AC Milan News (Getty Images)

Bologna-Milan 2-4 al 'Dall'Ara'. Nonostante la doppia superiorità numerica, il Diavolo fatica più del dovuto per portare a casa i tre punti

Daniele Triolo

Il 'Corriere della Sera' in edicola questa mattina ha parlato di Bologna-Milan, partita della 9^ giornata della Serie A 2021-2022, terminata 2-4 per i rossoneri di Stefano Pioli. Ottava vittoria nelle prime nove giornate di campionato per il Diavolo: l'ultima volta, ha ricordato il quotidiano generalista, era stata nella stagione 1954-1955. Un torneo che al Diavolo portò in dote lo Scudetto.

E la vittoria del tricolore sembra essere anche l'obiettivo di questo giovane Milan, ancora a secco in Champions League, ma praticamente implacabile nei confini domestici. Pioli ha potuto festeggiare, dunque, con tre punti la sua panchina rossonera numero 100. Anche se, ha evidenziato il 'CorSera', si dubita che farà dei salti di gioia. Vero, passerà una giornata almeno in testa alla classifica. Ma non è la risposta che il tecnico si aspettava dopo la sconfitta di Porto.

Bologna-Milan era un match cruciale, da affrontare senza nove giocatori (dieci a metà gara, con l'infortunio muscolare a Samu Castillejo), di cui cinque titolari. Ed è arrivata una vittoria. Ma i rossoneri hanno rischiato di compromettere tutto non appena avuta la partita in meno. Concluso il primo tempo avanti di due gol, segnati da Rafael Leão e Davide Calabria, e di un uomo (espulso Adama Soumaoro per fallo da ultimo uomo su Rade Krunić), il Diavolo si è rilassato.

A inizio ripresa ha sbagliato atteggiamento, scendendo in campo con sufficienza, facendosi riagguantare in tre minuti dal Bologna. A segno prima con l'autorete di Zlatan Ibrahimović, quindi con Musa Barrow. Nel finale il Milan ha vinto la partita grazie al gran gol di Ismaël Bennacer ed al sigillo dello stesso Ibra. Prima, però, è salvato da Ciprian Tătărușanu sulla conclusione di Marko Arnautovic.

Una faticaccia, insomma: troppa sofferenza per portare a casa tre punti contro un avversario che, sul punteggio di parità, era persino rimasto in nove per l'espulsione di Roberto Soriano. Un calo di tensione che, chi vuole lo Scudetto, non può di certo permettersi. Milan, il nuovo trequartista lo 'porta' Hauge. Le ultime news >>>

tutte le notizie di