Benevento-Milan, Inzaghi: “Sei la mia vita, ma voglio vincere” | Serie A News

BENEVENTO-MILAN ULTIME NEWS – Filippo Inzaghi, tecnico del Benevento, è ancora innamorato del Milan. Partita speciale per lui, ma non promette sconti

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Filippo Inzaghi Benevento

Benevento-Milan, Inzaghi sfida il suo passato rossonero

 

BENEVENTO-MILAN ULTIME NEWSFilippo Inzaghi, quella maglia rossonera, non l’hai mai davvero tolta. L’ha soltanto coperta. Esordisce così ‘La Gazzetta dello Sport‘ oggi in edicola parlando di Benevento-Milan, gara speciale per Inzaghi, tecnico giallorosso, che si ritrova davanti il suo passato meneghino.

300 gare disputate con, indosso, la maglia numero 9 del Milan. Sono stati 126 i gol realizzati: Inzaghi è uno che ha segnato ovunque, ma soltanto al Milan si è sentito davvero a casa. In undici stagioni con il Diavolo, ha vinto ben 10 trofei, tra cui due Scudetti (2004 e 2011), due Champions League (2003 e 2007), due Supercoppe Europee (2003 e 2007), un Mondiale per Club (2007).

Una Champions, quella del 2007 ad Atene contro il Liverpool (2-1), l’ha decisa con una doppietta: reti al 45′ ed all’82′. “Ancora oggi la macchina di Inzaghi, a Milanello, ci andrebbe da sola“, ha commentato la ‘rosea‘. La triste esperienza di allenatore della Prima Squadra, con un Diavolo in decadenza e lui all’esordio assoluto in Serie A, non ha di certo ‘sporcato’ l’amore reciproco che c’è tra Inzaghi ed il Milan, tra Inzaghi e la gente milanista.

Oggi, però, Inzaghi e Milan saranno rivali. Salvare il Benevento è la sua missione, sebbene non si possano cancellare anni di enormi soddisfazioni ed immense emozioni. “Il Milan è la mia vita. Voglio batterlo, certo. Farò di tutto per vincere perché questo è lo sport. Però il Milan non sarà mai un nemico”, ha detto ieri in conferenza stampa Inzaghi, le cui dichiarazioni sono state riportate dalla ‘rosea‘.

“È un po’ come quando ho affrontato mio fratello: un’emozione indescrivibile anche se fu dura. Sapete tutti quanto sia legato al Milan – ha proseguito poi Inzaghi -, credo che il sentimento sia ricambiato da parte del popolo rossonero. Saremo avversari per 90 minuti e dal fischio finale tornerò ad essere il primo tifoso del Milan”. Sono passati ben 3.157 giorni dall’ultimo gol di Pippo Inzaghi con la maglia rossonera: era il 13 maggio 2012, in occasione di Milan-Novara 2-1 a ‘San Siro‘.

Quel pomeriggio Inzaghi concluse la sua avventura nel Milan di Zlatan Ibrahimović, che arrivò secondo in classifica dietro la Juventus. Oggi, a distanza di otto anni e mezzo, il Diavolo è nuovamente competitivo ed Ibra è di nuovo a Milano. Inzaghi? Ha cambiato lavoro, ma è sempre lo stesso. È maniacalmente concentrato sul Benevento, anche se, sotto sotto, si intravedono le strisce rossonere di una maglia che non ha mai svestito per davvero. Calciomercato Milan: nuovo difensore, Maldini beffa il Liverpool? Vai alla news >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy