Milan, la missione di Rafael Leao: dopo Giampaolo convincere anche Pioli

Milan, la missione di Rafael Leao: dopo Giampaolo convincere anche Pioli

Dopo aver ben impressionato nelle prime partite in rossonero, ora Rafael Leao vuole convincere anche Stefano Pioli: e se giocasse in coppia con Piatek?

di Alessio Roccio, @Roccio92

VERSO ROMA-MILAN – Arrivato in estate dal Lille per circa 30 milioni, Rafael Leao è certamente una delle poche note liete di questo travagliato inizio di stagione del Milan. Lui, assieme a Theo Hernandez, sono stati gli unici due nuovi acquisti in grado di sapersi imporre nell’11 titolare rossonero prima con Giampaolo e ora con Pioli.

Il giovane portoghese, alla prima con il tecnico emiliano in panchina contro il Lecce, è riuscito a tenere in panchina il giocatore più rappresentativo dell’attacco milanista, vale a dire Krzysztof Piatek. Il polacco, tuttavia, reduce da un periodo molto negativo, è subentrato nella ripresa e nell’unica occasione avuta a disposizione non si è fatto sfuggire l’opportunità di tornare a segnare su azione dopo la bellezza di 5 mesi.

Il pensiero che occupa e in qualche modo disturba la mente di tutti i tifosi rossoneri in queste ore è il seguente: chi giocherà a Roma? Piatek oppure Leao? E perché non tutti e due? Domande a cui certamente starà cercando di dare una risposta anche Stefano Pioli che al termine della gara contro il Lecce ha motivato le sue scelte e ha dichiarato di non privarsi in futuro la possibilità di schierare i due attaccanti contemporaneamente. “Dipenderà dalla loro disponibilità e dagli equilibri che la squadra troverà”, ha detto in conferenza l’ex allenatore di Lazio e Fiorentina.

Dunque, seguendo la logica del 4-3-3 Rafael Leao potrebbe tornare ad allargarsi sull’esterno, sebbene Pioli il giorno della sua presentazione avesse rivelato come il portoghese lo vedesse punta centrale e non esterno. Qualora, invece, il modulo dovesse essere un altro, 4-3-1-2 oppure 4-2-3-1, la stellina lusitana potrebbe agire o a fianco a Piatek oppure immediatamente alle sue spalle.

Ieri, in occasione del secondo giorno di riposo concesso alla squadra da Pioli, Rafael Leao si è allenato da solo in palestra. Un ottimo segnale di professionalità e di tanta voglia di far bene, ma soprattutto indicativo del fatto che il piccolo problema muscolare accusato contro il Lecce sia pienamente risolto. Oggi ripresa a Milanello e nei prossimi giorni inizieremo a saperne di più sul tipo di formazione che Pioli vorrà schierare contro i giallorossi. Il club di via Aldo Rossi è atteso da un ciclo di partite molto importanti e decisive: continua a leggere>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy