Bierhoff: “A Milanello seduto al tavolo delle bandiere: che orgoglio”

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Oliver Bierhoff, ex attaccante del Milan dal 1998 al 2001, ha ricordato i primi passi in rossonero. In particolare a Milanello

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Oliver Bierhoff AC Milan

Bierhoff, ex rossonero, ricorda i primi giorni a Milanello

 

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWSOliver Bierhoff, classe 1968, ex attaccante di Udinese (1995-1998) e Milan (1998-2001), ha rilasciato un’intervista ai microfoni de ‘La Gazzetta dello Sport‘ oggi in edicola. Bierhoff, per l’occasione, ha ricordato il suo passato in bianconero, in rossonero e parlato anche del presente delle due società. Questo il primo ricordo che Bierhoff ha del centro sportivo di Milanello.

“Da bambino andai con mio papà che era amico di Karl-Heinz Schnellinger, ma ho in mente quello da calciatore. Il Milan veniva da due stagioni deludenti, 11° e 10° posto. Ero stato preso con Thomas Helveg e Alberto Zaccheroni: sapevo già come lavorava. Ma mi ha colpito che a Milanello sono stato messo subito al tavolo delle bandiere. Alessandro Costacurta, Demetrio Albertini, Paolo Maldini, Zvonimir Boban e Sebastiano Rossi. Che orgoglio. Ho compreso che ero seduto tra coloro che ti facevano capire subito la mentalità Milan e la vita lì”.

LE DICHIARAZIONI INTEGRALI DI BIERHOFF ALLA ‘ROSEA’ >>>

SEGUI UDINESE-MILAN LIVE ED IN ESCLUSIVA SU DAZN. ATTIVA ORA >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy