Altafini: “Ibra come Pelé e Maradona. Ho un debole per Brahim Díaz” | News

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – José Altafini, ex attaccante del Milan dal 1958 al 1965, ha parlato di Zlatan Ibrahimović, Mario Mandžukić e dello spagnolo

di Daniele Triolo, @danieletriolo
José Altafini

Milan, Altafini parla dei tuoi fortissimi attaccanti

 

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWSJosé Altafini, ex attaccante del Milan per sette stagioni dal 1958 al 1965, ha rilasciato un’intervista in esclusiva a ‘La Gazzetta dello Sport‘ oggi in edicola. Queste le dichiarazioni integrali di Altafini.

Altafini su Zlatan Ibrahimović: “Ha 39 anni ma gioca da ventenne, nel fisico e nella testa. Ha fatto la sua stessa fortuna e quella di tutta la squadra. Un gruppo così giovane aveva bisogno di un leader. Da questo punto di vista Zlatan è esattamente come Pelé o Diego Armando Maradona: gli altri compagni sanno che possono dargli palla ed al resto pensa lui. Non è solo una questione tecnica: se le responsabilità sono sulle spalle, non sono più su quelle degli altri. Non è un caso che con lui giochino tutti bene: tutti, non solo gli attaccanti, ma anche i difensori e i centrocampisti. Guardate Davide Calabria e Franck Kessié che svolta hanno fatto”.

Altafini sul gioco delle coppie: meglio Ibra con Mario Mandžukić o Romelu Lukaku-Lautaro Martínez? “Sono due coppie differenti. Gli interisti si integrano perfettamente per caratteristiche. Zlatan e Mario potranno giocare insieme in alcune partite, specie quando le difese avversarie saranno strette lì dietro ad aspettarli. Stefano Pioli ora avrà due ottimi colpitori di testa, quando gli spazi si chiudono ora il Milan non avrà più solo Ibra, ma una doppia opzione”.

Altafini su chi vede integrarsi al meglio con Ibrahimović: “Ammetto di avere un debole per Brahim Díaz. È uno di quelli che possono fare la differenza perché micidiale nel puntare l’uomo. Parte da lontano ed arriva in area. A volte esagera, ma è giovane e migliorerà. E poi si torna al punto di partenza: se dribbla e inventa è perché non ha paura di farlo. Nel caso vada male c’è sempre Ibra a risolvere i problemi”. Calciomercato Milan: dalla Premier League il difensore del futuro? Vai alla news >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy