Fiorentina, Commisso non scherza: “Stadio? L’area Mercafir è perfetta”

Fiorentina, Commisso non scherza: “Stadio? L’area Mercafir è perfetta”

Rocco Commisso è arrivato in Italia con le idee molto chiare, far diventare la Fiorentina una potenza del calcio Italiano. Dove partire? Dallo stadio …

di Alfredo Novello

NEWS FIORENTINA – Non è un bel momento per la Fiorentina di Rocco Commisso, nonostante la vittoria ottenuta ieri ai danni della Spal, la Viola è parecchio indietro rispetto a quel che era l’obiettivo di inizio stagione. Su una cosa però la piazza può ritenersi felice, il presidente Commisso è arrivato con il chiaro intento di rendere nuovamente la Fiorentina una delle regine della nostra Serie A.

Per farlo, il patron viola inizialmente vorrebbe realizzare uno stadio di proprietà. Ormai da tempo l’americano è al lavoro su questo progetto e proprio oggi ha avuto un incontro a Palazzo Vecchio con il primo cittadino del capoluogo toscano, Dario Nardella. A dare un riscontro sul dialogo con il sindaco è proprio il presidente del club, che, stando a quanto riporta “Calcio e Finanza”, si ritiene soddisfatto di quanto emerso.

Queste le sue dichiarazioni:”È stato un buon incontro, in cui abbiamo discusso su diversi temi. Vorrei che il sindaco ci mettesse l’area Mercafir a disposizione in meno di due anni, ma non ho certezze su questo. E’ un’opzione buona ma forse non ottimale”.

Commisso commenta le istituzioni e il rapporto con loro: “C’è la volontà di costruire uno stadio nuovo in città . Abbiamo rispetto reciproco con le istituzioni ma da presidente della Fiorentina cerco il meglio per la squadra. Ho incontrato anche la Soprintendenza per parlare del Franchi, ho registrato più flessibilità, ma i miei tre punti non sono cambiati: fast fast, controllo e prezzi ragionevoli. Mi piacerebbe avere più risposte definitive, mentre in Italia ci sono troppi centri di potere che non parlano tra loro. Mi sono reso conto che la più grande preoccupazione era proteggere il cemento e non i tifosi e questo mi ha sorpreso”.

Il patron della Fiorentina infine, ribadisce di non avere preso alcuna decisione definitiva: “Voglio avere più opzioni, esaminare il bando e i suoi relativi costi. Mi hanno detto che qui certe cose non si possono fare come negli Stati Uniti”. Intanto il Milan si prepara per la sfida di Coppa Italia contro la Spal. Chi giocherà in porta? Per le ultime, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy