ESCLUSIVA – Dusi: “Rebic e Silva sotto le attese. E su Rangnick al Milan …”

ESCLUSIVA – Dusi: “Rebic e Silva sotto le attese. E su Rangnick al Milan …”

Giorgio Dusi, direttore di BundesItalia, ci ha parlato del possibile arrivo di Ralf Rangnick e del rendimento di André Silva, Ante Rebic e Krzysztof Piatek

di Peppe Gallozzi
Ante Rebic Milan

ESCLUSIVA MILANMilano chiama, Germania risponde. Quello che potrebbe essere il nuovo Milan di Ralf Rangnick parlerà principalmente tedesco, così come tedesche sono state alcune trattative condotte negli ultimi tempi. Da André Silva ad Ante Rebic passando per Krzysztof Piatek. Una linea già intensa e che potrebbe intensificarsi ulteriormente con l’arrivo del “Professore Ralf” in panchina. Di tutto questo abbiamo parlato, in esclusiva per ‘PianetaMilan.it‘, con il direttore di ‘BundesItalia.com‘, il giornalista Giorgio Dusi.

Come può presentarci il Professore Ralf Rangnick?

“Va definito un manager non un allenatore. Non si è mai limitato in tutta la sua carriera solamente ad allenare ma ha sempre voluto un controllo totale della situazione e della squadra in cui si trovava. Va inquadrato a tutto tondo, in Germania è stimato sotto tutti i punti di vista. La sua bravura sta nel far partire o ripartire, come in questo caso, progetti. L’Hoffenheim partì dalla terza serie e sfiorò la qualificazione in Europa League, il Lipsia è sotto gli occhi di tutti. Ha lasciato una squadra che doveva solo fare l’ultimo passo”.

Sarà l’uomo giusto per il Milan? 

“Intanto bisogna vedere se sarà lui o meno l’allenatore. Il procuratore, giorni fa, in Germania ha smentito l’accordo non la trattativa. Diciamo che gli indizi ci sono tutti, quello che sta succedendo al Milan a livello dirigenziale fa capire che si stiano creando i presupposti per il suo arrivo”.

Sullo scambio biennale tra Milan ed Eintracht Francoforte che ha riguardato André Silva e Rebic che idea si è fatto?

“Che entrambi stanno avendo un rendimento inferiore al loro valore. Rebic ha fatto un mese e mezzo di livello, forse prima dello stop era anche tra i primi cinque calciatori in serie A per importanza nelle rispettive squadre, ma sul totale ha reso meno rispetto alle aspettative. André Silva arrivava in una situazione particolare dove chi c’era prima di lui ha alzato inevitabilmente l’asticella del club e le attese erano tante. Ha fatto bene nell’ultimo mese, quando ha giocato da unica punta nel 4-2-3-1”.

E Piatek come sta vivendo la sua esperienza all’Hertha Berlino?

“Di fatto è approdato in un campionato perfetto per le sue caratteristiche. Nella prima partita l’ho visto bene, molto bene. Ha lavorato per la squadra e si è trovato alla perfezione con i compagni. Ora va considerato che l’Hertha è in una situazione pessima con Jürgen Klinsmann, che doveva essere il centro del progetto, che si è dimesso e la dirigenza che non vive giorni tranquilli. La squadra vive un momento difficile e Piatek di conseguenza. Valutarlo in questo contesto non è possibile”.

Tornando al Milan del futuro. Con Rangnick potrebbe arrivare qualche giocatore di sua conoscenza?

“Sicuramente guardando al Lipsia Yussuf Poulsen potrebbe essere un giocatore interessante, vita la sua bravura e la sua velocità. Un altro nome che potrebbe fare al caso del Milan è Konrad Laimer ma è difficile che il Lipsia lo lasci partire. Resta comunque una bottega molto cara”. Ecco, invece, come Pietro Nicolodi di ‘Sky Sport‘ ci ha presentato in esclusiva mister Rangnick: clicca qui per le sue dichiarazioni.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy