Le folli punizioni di Rangnick: allenarsi in tutu, servire i pasti, tagliare l’erba

Le folli punizioni di Rangnick: allenarsi in tutu, servire i pasti, tagliare l’erba

Ralf Rangnick sembra essere l’uomo designato a guidare il Milan nella stagione 2020-2021: abbiamo scovato una curiosità che lo riguarda …

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Ralf Rangnick

NEWS MILAN – Sembra proprio che, dalla stagione 2020-2021, possa essere il tedesco Ralf Rangnick a sedere sulla panchina del Milan al posto di Stefano Pioli.

Rangnick, ex allenatore di Stoccarda, Hannover, Schalke 04, Hoffenheim e RB Lipsia, attuale responsabile dell’area sportiva della ‘Red Bull’, sarebbe infatti in continui contatti con l’amministratore delegato del Milan, Ivan Gazidis, quale uomo designato a guidare l’ennesima ricostruzione del Diavolo.

Qualora, quindi, il fondo Elliott Management Corporation, al termine di questa stagione, confermi la fiducia a Gazidis, di fatto buttando fuori dal club le bandiere Zvonimir Boban e Paolo Maldini, il corso Rangnick avrebbe inizio. Sarebbe qualcosa di fondamentalmente nuovo ed inaspettato in casa rossonera, giacché il nativo di Backnang svolgerebbe il ruolo di manager, con il compito di allenatore, certo, ma con pieni poteri sulle scelte di mercato.

Una figura ‘ibrida’, a metà tra il tecnico e il dirigente, con Gazidis che, forse, spera di replicare al Milan quanto riuscito a creare da Rangnick, in particolare, a Lipsia, quando, nella stagione 2015-2016, ottenne la promozione in Bundesliga e, successivamente, nella stagione 2018-2019, il terzo posto in campionato con la conseguente qualificazione dei ‘Tori Rossi’ in Champions League.

Proprio all’inizio di quella stagione, per stimolare i calciatori a fare il massimo ed esprimere sempre il loro potenziale, in ogni partita ma anche in ogni sessione di allenamento, Rangnick introdusse una particolarità: la ‘ruota della sventura’. Curiosità, questa, che abbiamo scovato in un vecchio articolo (datato 13 settembre 2018) della ‘ESPN’, versione messicana. In pratica, Rangnick, all’epoca, giudicava inutile multare un calciatore che aveva violato, in qualsiasi modo, i regolamenti interni del club.

ruota sfortuna rangnick
La ruota della sventura di Ralf Rangnick (credits: BILD)

E, pertanto, aveva studiato dei metodi alternativi, forse non molto ortodossi, per infliggere ai calciatori del RB Lipsia che si sarebbero dimostrati indisciplinati una punizione che difficilmente avrebbero dimenticato. Su ogni tassello della ‘ruota della sventura’, presente nello spogliatoio biancorosso, figurava, infatti, una punizione e, in caso di non ottemperanza delle regole, sarebbe stato un giro di tale ruota a determinare cosa sarebbe successo al malcapitato giocatore.

Ecco la lista delle 12 punizioni studiate da Rangnick:

  1. Assistenza all’allenamento: gonfiare i palloni, distribuirli sul terreno di gioco, pulire i palloni, almeno 30 minuti per sessione;
  2. Assistenza agli allenatori dell’Academy: addestrare, con il tecnico di riferimento, una delle squadre giovanili del club, in una giornata libera dagli allenamenti con la Prima Squadra, per almeno 4 ore;
  3. Guida turistica per lo stadio: illustrare, per almeno un’ora, ai partecipanti dei tour guidati cosa c’è nello stadio, dagli spogliatoi alle tribune, ecc …;
  4. Tassello della fortuna: nessuna punizione;
  5. Curatore del verde: falciare e prendersi cura del manto erboso del campo di allenamento, dalle 4 alle 6 ore in una settimana;
  6. Versione Principessa: allenarsi in maglia rosa, o con un tutu, per almeno 90 minuti;
  7. Barman: mescolare le bevande prima dell’allenamento, riempire tutte le bottiglie e le borracce, almeno 20 minuti per sessione per una settimana;
  8. Fanshop: lavorare al negozio ufficiale del club per almeno 3 ore;
  9. Servizio Cucina: servire le insalate nel bar del club e pulire i tavoli almeno per 30 minuti al giorno;
  10. Magazziniere: prendersi cura delle casacche sporche e pulire gli scarpini dei compagni per 30 minuti al giorno;
  11. Bus della squadra: caricare l’autobus della squadra delle borse dei compagni e con il materiale da portar via in occasione delle gare in trasferta per almeno un’ora e mezza;
  12. Regalo per gli impiegati: acquistare dei pensierini per tutti i 60 membri dello staff del RB Lipsia.

Intanto un ex centravanti del Milan ha parlato, in queste ore, della possibilità che sia proprio Rangnick a rilevare, da giugno, la conduzione tecnica della squadra rossonera. Per le sue dichiarazioni, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. magicpierin_9806653 - 1 mese fa

    Stiamo ritrovando piano piano un buon Milan e adesso ci vogliono imporre un allenatore che fa le punizioni x i figlioletti per stimolare i suoi giocatori,poveri noi nn ho piu’ parole.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy