Milan, oggi il raduno. Ma Ibrahimovic non ci sarà

Milan, oggi il raduno. Ma Ibrahimovic non ci sarà

ULTIME NOTIZIE MERCATO MILAN – Scatta questa mattina la stagione 2020-2021 del Milan di Stefano Pioli. Inizierà, però, senza Zlatan Ibrahimovic: il punto

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Zlatan Ibrahimovic Milan

ULTIME NOTIZIE CALCIOMERCATO MILAN – Il ‘Corriere della Sera‘ in edicola oggi ha evidenziato come questa mattina scatti la stagione 2020-2021 del Milan di Stefano Pioli con un’assenza che pesa: quella di Zlatan Ibrahimovic.

Com’era infatti nell’aria ormai già da qualche giorno, il fuoriclasse svedese non si presenterà a Milanello per effettuare i tamponi di controllo per testare un’eventuale positività al coronavirus.

Nonostante Mino Raiola, il suo agente, abbia provato a spostare la questione dal delicato piano economico ad uno più ideologico (LEGGI QUI LE SUE DICHIARAZIONI), è evidente come il problema del (finora) mancato rinnovo di contratto di Ibra con il Milan siano i soldi.

Il club rossonero, infatti, è passato da una proposta iniziale di 5 milioni di euro ad una di 6, ma Zlatan continua, secondo il ‘CorSera‘, a pretenderne 7, senza inserimento di bonus legati a presenze, gol o obiettivi di squadra. Il suo pensiero è che non ha nulla da dimostrare. Da qui, la fase di stallo, che prosegue da giorni, nonostante i contatti giornalieri telefonici tra le parti.

Il Milan confidava di chiudere la vicenda del contratto di Ibrahimovic in tempo per il raduno, ma così non è stato. Da entrambe le parti continua, in realtà, a filtrare ottimismo e la sensazione è che prima o poi la firma sul contratto arriverà. In fondo, è quello che tutti vogliono. Ibrahimovic, però, non ha accettato la proposta ‘migliorativa’ del Milan.

Per trovare la quadratura del cerchio, quindi, occorrerà un passo in avanti da parte di club e giocatore: il nativo di Malmö dovrà accettare qualche bonus ad obiettivo, il Milan dovrà alzare la propria offerta. A quota 6,5 milioni di euro c’è una sintesi ideale. Il margine di trattativa c’è ed è da qui che deriva l’ottimismo, non di facciata.

Il Diavolo, per ora, riparte quindi a Milanello senza il suo leader. Ultimatum, però, da parte del fondo Elliott Management Corporation non ce ne sono. Quindi, non resta che attendere. Di certo, quanto sta succedendo per il Milan è una ‘rogna’, secondo il quotidiano generalista, tanto dal punto di vista tecnico quanto di immagine.

Tecnico perché il 17 settembre il Milan debutterà nei preliminari di Europa League. D’immagine perché il Milan ha puntato parecchio su Ibrahimovic anche per il marketing, facendone il volto della stagione. Inevitabile, quindi, che la vicenda rinnovo abbia generato qualche malumore a ‘Casa Milan‘.

LE ULTIME SUL POSSIBILE RITORNO DI TIÉMOUÉ BAKAYOKO IN ROSSONERO >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy