Milan, si investe a centrocampo. Ma sulla fascia destra chi arriverà?

Milan, si investe a centrocampo. Ma sulla fascia destra chi arriverà?

ULTIME NOTIZIE MERCATO MILAN – Dopo Sandro Tonali e Tiémoué Bakayoko, il Milan ha sistemato il centrocampo. Ora le attenzioni sono rivolte a destra…

di Peppe Gallozzi
Gazidis Maldini Milan

ULTIME NOTIZIE CALCIOMERCATO MILAN- Con l’innesto di Sandro Tonali, e il possibile ritorno di Tiémoué Bakayoko, il Milan ha investito in modo netto e deciso a centrocampo.

La zona nevralgica del campo è ritenuta determinante da mister Stefano Pioli vista la quantità di palloni che transitano in ogni gara. Considerando anche la presenza di Ismaël Bennacer, tra i migliori per rendimento, e Franck Kessié (elemento che garantisce sempre grande affidabilità) le soluzioni a disposizione del tecnico parmense sono tante e di qualità.

Addirittura, andando a scavare nelle radici dell’organico, potrebbero anche aprire la strada ad un’alternanza scientifica tra il 4-2-3-1, il 4-4-2 e il 4-3-1-2. Soluzioni, impensabili, fino a qualche tempo fa vista l’assoluta staticità nei sistemi di gioco rossoneri. Soprattutto nell’era Gattuso dove il 4-3-3 era il summa.

Adesso le attenzioni della società dovranno concentrarsi necessariamente sull’out di destra, sia difensivo che offensivo. In merito agli esterni di centrocampo, il tandem Castillejo-Saelemaekers ha tanta futuribilità ma il solo post-lockdown non può bastare per un giudizio totale e complessivo.

Quanto ai difensori, potrebbe partire Davide Calabria, a Conti va affiancato un altro corridore (con Kalulu da valutare). Probabilmente Aurier, in cima alla lista dei desideri del mister. Anzi, al secondo posto. Perché in cima c’è Federico Chiesa. Quello che, insieme a Tonali, potrebbe definirsi il pezzo pregiato della campagna acquisti rossonera.

In questo senso, qualora tutte le trattative mirate dovessero andare in porto, i rossoneri potrebbero ostentare imprevedibilità nel loro abito. Potrebbero anche beneficiare di diverse frecce da schierare sia dal primo minuto che a gara iniziata, per strappare il ritmo agli avversari.

Insomma, fatto il centrocampo ora la priorità è un’altra. Quella della fascia destra. Determinante nell’economia di gioco milanista che dall’altra parte, a sinistra, può già contare su un certo Theo Hernandez. LEGGI QUI LE DICHIARAZIONI DI PAOLO MALDINI SUL MERCATO >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy