Allenatore Milan – E’ fatta per Rangnick: la rivoluzione di Gazidis è iniziata

MERCATO MILAN – Ormai non sembrano esserci più dubbi sull’arrivo di Ralf Rangnick al Milan: tra poco più di un mese inizierà la rivoluzione targata Gazidis

di Salvatore Cantone, @sa_cantone
Ralf Rangnick

MILAN NEWS – Ormai non sembrano esserci più dubbi. Ralf Rangnick sarà il nuovo allenatore del Milan nella prossima stagione (e non solo). Dopo un periodo di incertezze dovuto all’emergenza coronavirus, infatti, tutti gli addetti ai lavori sono concordi sul fatto che a fine mese ci sarà un incontro tra il tedesco e Gordon Singer in cui verrà raggiunto l’accordo definitivo.

Per Rangnick è pronto un contratto di tre anni, fino al 30 giugno 2023, con opzione sulla quarta stagione, per un ingaggio di 5 milioni di euro netti l’anno. Il ruolo? Non solo tecnico, ma anche direttore sportivo,in cui il coach dovrebbe dettare le linee guida del mercato. La rivoluzione di Ivan Gazidis dunque è iniziata, con Rangnick che verrà annunciato agli inizi di agosto, cioè quando la stagione sarà di fatto conclusa.

Di sicuro queste settimane non saranno facili per i colori rossoneri, visto che c’è comunque da concludere una stagione nel migliore dei modi, con l’obiettivo Europa League da raggiungere, ma è anche vero che lo stesso Pioli è consapevole di vivere le sue ultime partite sulla panchina rossonera. Il tecnico ha provato in tutti i modi a risollevare le sorti del Diavolo, alternando luci e ombre, ma certamente è molto apprezzato dalla società per la professionalità e per il lavoro che sta svolgendo in queste settimane a Milanello, nonostante la situazione.

L’altro nodo da sciogliere è quello relativo a Paolo Maldini. Al momento non ci sono certezze sul futuro dell’ex capitano, ma è davvero difficile immaginare una convivenza con Rangnick. Il direttore dell’area tecnica nelle settimane precedenti ha attaccato pesantemente il tedesco, accusato di non avere rispetto per chi sta lavorando attualmente al Milan, e dunque è impossibile pensare che Maldini possa scegliere una scelta di questo tipo, che evidentemente non è stata avallata da lui. Insomma, il Milan vive in questo strano limbo tra il presente e il futuro: la speranza è che tutto questo non si ripercuota su questo finale di stagione. INTANTO RANGNICK VUOLE A TUTTI I COSTI UN CALCIATORE, CONTINUA A LEGGERE >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy