Milan, i talenti di Moncada: da Martinez Quarta a Camavinga

Milan, i talenti di Moncada: da Martinez Quarta a Camavinga

Dopo un anno e mezzo di Milan, il capo dell’area scouting Geoffrey Moncada è pronto a salire di grado: ecco i talenti sotto osservazione

di Alessio Roccio, @Roccio92
Lucas Martínez Quarta River Plate

CALCIOMERCATO MILANGeoffrey Moncada è abituato a giocare un ruolo importante dietro le quinte e ad un anno e mezzo dal suo arrivo a Milan (dicembre 2018) il suo ruolo potrebbe presto salire di grado. Voluto fortemente dall’amministratore delegato Ivan Gazidis, l’ex capo dell’area scouting del Monaco ha lavorato per lo più col mercato della Primavera in questa prima fase della sua esperienza rossonera.

Ma in vista della prossima stagione con la possibile uscita di scena di Paolo Maldini e Frederic Massara, Moncada potrebbe vedere il proprio ruolo aumentare di importanza, nonostante anche in questi mesi abbia messo la firma su alcune delle trattative in entrata del club. Dopo i tanti colpi di mercato fatti al Monaco con la scoperta di tanti ragazzi che poi si sono rivelati ottimi calciatori, se non addirittura fenomeni (vedi Mbappé), Moncada è chiamata al grande salto al Milan.

Negli ultimi mesi, attraverso la sua fitta rete di osservatori, Moncada è stato avvistato in diversi paesi europei ma non solo. Anche in Sud America o in Israele, dove ha messo gli occhi sulla stellina del Maccabi Tel Aviv Eylon Almog, classe 1999. Oltre a lui aveva anche visionato da vicino Eduardo Camavinga, centrocampista classe 2002 del Rennes, che però ora è diventato oggetto del desiderio di molti top club tra cui il Real Madrid e la sua valutazione è schizzata alle stelle.

Da vicino è stato osservato anche il difensore del River Plate Lucas Martinez Quarta, il cui agente è stato avvistato a Milano per trattare coi rossoneri la scorsa estate. I rossoneri hanno poi virato su Leo Duarte, sul quale – come scrive il CorSport – c’è stata la visione di Moncada prima di decidere di acquistarlo. Il capo scouting del Milan non ha social, non è solito rilasciare interviste e lavora in maniera nascosta. E’ concentrato sul suo lavoro e presto potrebbe avere una promozione. Intanto, c’è una nuova ipotesi sul futuro di Rangnick: CONTINUA A LEGGERE>>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓


0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy