Calciomercato Milan – Aubameyang, è la volta buona?

Al momento è tutto bloccato a causa del coronavirus, ma chissà che nella prossima sessione non possa verificarsi il ritorno di Aubameyang al Milan

di Salvatore Cantone, @sa_cantone
Pierre-Emerick Aubameyang Arsenal

CALCIOMERCATO MILAN – Suggestioni. E’ chiaro che in questo momento storico, con il calcio bloccato per l’emergenza coronavirus, è impossibile fare previsioni di mercato, tuttavia i tifosi hanno sempre il diritto di sognare l’arrivo di un campione nella propria squadra.

Indipendentemente da come finirà la stagione, il Milan si prepara all’ennesima rivoluzione, con tanti calciatori che potrebbero lasciare il club rossonero. Tra questi c’è Zlatan Ibrahimovic, che non sembra intenzionato a restare in un Milan senza Boban e probabilmente Maldini. A quel punto, se lo svedese decidesse di andare via, il Milan si ritroverebbe di fatto senza attaccanti centrali: sia Ante Rebic e sia Rafael Leao hanno dimostrato in questa stagione di esprimersi al meglio sulla fascia, e quindi sarebbe quantomeno discutibile puntare su di loro in quella posizione per tutta la prossima stagione.

Per questo motivo, ci sarebbe bisogno di un nuovo centravanti. Gazidis dovrà cercare di cogliere qualche opportunità, in concerto con il nuovo allenatore, e chissà che non possa puntare su Pierre-Emerick Aubameyang, attaccante dell’Arsenal. Perchè diciamo questo? Il gabonese è in scadenza di contratto nel 2021 con i Gunners, e chissà dunque che non possa rappresentare una grande opportunità di mercato. Come sempre in questi casi la differenza la farà il giocatore: nel caso in cui infatti Aubameyang decidesse di lasciare l’Arsenal, l’approdo in Italia sicuramente un’opzione più che fattibile per il suo futuro.

Ricordiamo che la storia di Aubameyang si è sempre intrecciata con quella del Milan. L’attaccante, infatti, può essere considerato uno dei grandi rimpianti di Adriano Galliani, visto che è cresciuto nel settore giovanile rossonero e visto che il Saint-Etienne l’ha preso per un milione di euro. Il boom c’è stato al Borussia Dortmund, ma prima di arrivare all’Arsenal si era parlato insistentemente di un suo possibile ritorno al Milan, così come ha detto più volte Massimiliano Mirabelli, ex direttore sportivo rossonero: “Il giocatore che abbiamo trattato più da vicino, ma non siamo riusciti a portare a Milano, è stato Aubameyang, è un mio pallino e mi è spiaciuto tantissimo non portare la trattativa a termine”. Sarà questa la volta buona? Aubameyang aspetta un segnale… Intanto è sempre incerto il futuro di Rangnick. Ecco perchè, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy