ALESSIO ROMAGNOLI, il capitano: scheda, skills e stipendio

Il profilo del difensore Alessio Romagnoli, ex Roma e Sampdoria, capitano del Milan. News, statistiche e dichiarazioni del centrale della Nazionale italiana

Alessio Romagnoli Milan

 

LA SCHEDA

Nome: Alessio Romagnoli

Luogo e data di nascita: Anzio, 12 gennaio 1995

Altezza: 188 cm

Peso: 78 kg

Scadenza contratto: 30.06.2022

Stipendio: 3.5 milioni netti all’anno

 

VIDEO – ROMAGNOLI, 5 COSE CHE NON SAI SUL CAPITANO DEL MILAN

CARRIERA

Roma

Originario di Nettuno, è cresciuto nelle giovanili della squadra della sua città per poi passare a quelle della Roma. Esordisce in prima squadra l’11 dicembre 2012, sotto la guida tecnica di Zdenek Zeman nella partita di Coppa Italia vinta per 3-0 contro l’Atalanta giocando da titolare. Il 22 dicembre successivo debutta in Serie A in Roma-Milan 4-2. Alla seconda presenza nella massima serie, il 3 marzo 2013, è già titolare e segna il suo primo gol in Roma-Genoa 3-1. Nella stagione seguente viene impiegato prevalentemente da terzino sinistro da Rudi Garcia.

Sampdoria

L’1 settembre 2014 passa in prestito annuale alla Sampdoria per mezzo milione di euro con un accordo che prevede il diritto di riscatto in favore dei doriani per 2 milioni e controriscatto in favore della Roma per 750mila euro. Il 14 settembre debutta con i blucerchiati in Sampdoria-Torino 2-0 e dieci giorni dopo segna il suo primo gol con la sua nuova squadra in Sampdoria-Chievo 2-1. Durante il campionato si guadagna il posto da titolare come difensore centrale.

Milan

L’11 agosto 2015, dopo la scadenza del prestito alla Sampdoria, si trasferisce al Milan a titolo definitivo per 25 milioni di euro. Se il Milan dovesse venderlo per una cifra superiore a 25 mln, dovrà riconoscere il 30% di plusvalenaza alla Roma. Debutta in rossonero il 17 agosto 2015 nella partita del terzo turno di Coppa Italia vinta per 2-0 in casa contro il Perugia. Sei giorni più tardi debutta in campionato nella sconfitta esterna per 2-0 contro la Fiorentina e poi segna il suo primo gol con la maglia del Milan il 1º marzo 2016 nella semifinale di ritorno di Coppa Italia contro l’Alessandria vinta per 5-0 in casa. La sua prima stagione in rossonero si chiude con la finale di Coppa Italia persa 1-0 contro la Juventus ai tempi supplementari. Il 23 dicembre 2016 però vince la Supercoppa italiana col successo sulla Juve a Doha ai calci di rigore. Il 15 aprile 2017 va a segno per la prima volta in campionato con la maglia rossonera nel derby con l’Inter finito 2-2. All’inizio della sua terza stagione al Milan, il 24 agosto 2017, fa il suo esordio nelle coppe europee, giocando titolare in occasione della partita di ritorno del turno preliminre di Europa League giocata a Skopje contro lo Skendija. Perde di nuovo una finale di Coppa Italia a fine stagione contro la Juventus, stavolta per 4-0. Per il 2018-2019 si guadagna la fascia di capitano del Milan, diventando il secondo più giovane nella storia rossonera a indossarla dopo Franco Baresi. Eredita la fascia da Leonardo Bonucci, tornato alla Juventus dopo un solo anno in rossonero.

Nazionale

Dopo la trafila delle Nazionali giovanili, debutta nell’Italia Under 21, nella quale totalizzerà 15 presenze e 1 gol, il 5 marzo 2014, nella partita contro l’Irlanda del Nord valida per le qualificazioni all’Europeo 2015. Nella Nazionale maggiore esordisce il 6 ottobre 2016 giocando titolare nella partita pareggiata 1-1 contro la Spagna a Torino, valevole per le qualificazioni al Mondiale 2018.

 

CARATTERISTICHE TECNICHE

E’ un difensore centrale versatile, all’inizio della carriera è stato anche centrocampista e terzino sinistro. Dotato di una buona intelligenza tattica e di buona tecnica, predilige gli anticipi. Nella stagione 2018/19 è tra i centrali di tutta Europa che ha subito meno dribbling. Bravo in fase di impostazione, non disdegna qualche incursione offensiva.

 

 

CURIOSITA’

In onore di Alessandro Nesta, uno dei suoi idoli visto che è un grande tifoso della Lazio, al Milan ha scelto la maglia numero 13.

E’ un grande amante dei cani, in particolare di Carlotta, il labrador regalatogli da Francesco Totti.

E’ un appassionato di videogiochi, tra i suoi titoli preferiti, oltre a quelli di calcio, c’è GTA.

Pur essendo cresciuto nelle giovanili della Roma, è un tifoso della Lazio. 

 

IPSE DIXIT

“Sono un mangione, mangio tantissimo. Amo mangiare con gli amici di sempre, prenotano sempre loro. Ad Anzio tutti i ristoranti sono buoni. Se vai ad Ariccia vai sul sicuro”.

“Per diventare come Nesta ce ne vuole. Sono qui perché Mihajlovic mi ha detto che se c’era la possibilità mi avrebbe portato al Milan con lui. Sono stato pagato tanto, ma sono qui per dare una mano, per cercare di dare il meglio. Darò tutto me stesso”

“Ho iniziato da piccolo come centrocampista, perché come tutti i bambini mi piaceva fare gol. Poi mancavano i difensori e mi hanno spostato dietro, ma non avevo la passione di difendere”.

 

DICONO DI LUI

“La fascia l’ha responsabilizzato, è un giocatore di prospettiva. Ha trovato la chiave nella sua testa” (Gennaro Gattuso).

“Anche a me piacciono le fragole, ma non devono costare come le ostriche. 25 milioni sono tanti soldi per un giocatore comunque giovane che in prospettiva può diventare molto forte e che assomiglia a Nesta” (Sinisa Mihajlovic sul valore di mercato di Romagnoli, prima di passare dalla Sampdoria al Milan)

“Sei un ragazzo, hai 20 anni, e proprio per questo noi pensiamo tu abbia tutto il tempo per diventare una nostra bandiera, una di quelle che avvolgono bene il pallone come nella tradizione dei grandi difensori di scuola rossonera, una di quelle che svettano alte a San Siro” (Adriano Galliani, ex A.D. del Milan al momento del suo arrivo in rossonero)

“Romagnoli deve ringraziare anche Bonucci, perchè in quell’unica stagione giocata insieme, ha imparato tanto ed è cresciuto molto” (Vincenzo Montella, suo ex allenatore al Milan)

VIDEO – GATTUSO SCHERZA SUL FUTURO DI ROMAGNOLI: “E’ SCARSO..”

STATISTICHE

SQUADRA STAGIONE SERIE A CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA SUPERCOPPA NAZIONALE
Roma 2012-13 2 1
Roma 2013-14 11
Sampdoria 2014-15 30 (2) 1
Milan 2015-16 34 6 (1)
Milan 2016-17 27 (1) 1 1 5
Milan 2017-18 28 (2) 9 5 (1) 2
Milan 2018-19 32 (2) 4 4 1 2

*Tra parentesi i gol

 

PALMARES

2016-2017 Milan (Supercoppa italiana)

 

Di Massimiliano Valle e Matteo Ronchetti