Simone: “Potrei entrare a far parte del Milan”

Simone: “Potrei entrare a far parte del Milan”

L’ex attaccante rossonero Marco Simone ha parlato del suo futuro e della possibilità di collaborare con il club per il discorso relativo alla squadre B

di Giovanni Calenda

E chi non lo ricorda, Marco Simone. Otto stagioni con la maglia rossonera, l’ex attaccante ha siglato ben 74 reti in 261 partite. Intervistato da RMC Sport ha parlato del suo futuro, con la possibilità di entrare a far parte del progetto rossonero relativo alle squadre B da inserire nei prossimi gironi di Serie C: “Sono stato in visita di cortesia col Milan, c’è il progetto delle squadre B, se ne è parlato, se ne sta parlando. Potrebbe essere una bellissima opportunità per il sottoscritto, ma non è un progetto che dipende dal Milan, ma dalla disponibilità della Lega Pro e di quelle squadre che lasceranno il posto alle squadre B della Serie A. Non so se questo progetto partirà, ma per il bene del calcio italiano e di quei giovani che hanno bisogno di crescere è necessario. Il gap tra i giocatori che giocano in Primavera e le prime squadre è troppo elevato”.

E ancora ha proseguito Simone: “Parlavo con Mirabelli facendo degli esempi pratici. I classe ’96 in Francia sono già pronti per giocare in Serie A e in Serie B. Si gioca per qualcosa di concreto e giochi contro delle prime squadre, dove l’obiettivo è quello di arrivare al risultato. Si lavora su alcuni aspetti che in Primavera non ci sono perché non ci sono gli obiettivi che si possono avere in un campionato vero. Accorcia i tempi di maturazione per la prima squadra”.

Sui tesserati rossoneri che partecipano al Mondiale in Russia: “È vero che l’Italia non è al Mondiale, ma avere sette giocatori di caratura internazionale dimostra che il Milan ha una base importante dalla quale può ripartire l’anno prossimo”.

Sulla nascita della squadra femminile del Milan: “A me piace come idea. Queste realtà per me sono normali, il Lione investe da 7/8 milioni all’anno per il calcio femminile. È bello aprire questi progetti, bisogna dare spazio, luce e diversità al calcio. A me piace questo investimento che non è ufficiale”. Intanto, vi spieghiamo com’è nato il Milan rosa!

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy