Riccio: “Col Cagliari serve attenzione, non sarà facile”

Riccio: “Col Cagliari serve attenzione, non sarà facile”

Intervistato da Milan TV, ecco le parole del vice allenatore rossonero, Luigi Riccio, sul momento della squadra milanista

di Donato Bulfon, @DonatoBulfon

Ai microfoni del canale tematico milanista, Milan TV, ha parlato il vice allenatore rossonero Luigi Riccio. Ecco le sue parole.

Sul Cagliari: “Noi analizziamo la partita e cerchiamo di capire dove e come migliorare nel più breve tempo possibile. Teniamo le cose buone e cerchiamo di alzare il rendimento dei nuovi nell’equilibrio della squadra. La gara contro il Cagliari nasconde insidie, diversa da quella contro la Roma: loro sono molto dinamici e hanno grande carattere. Il Cagliari è duro da affrontare, può mettere in difficoltà chiunque, come abbiamo visto lo scorso anno. I nuovi sono giocatori validi e la squadra è molto abile sui calci piazzati: servirà attenzione come contro la Roma. In certi momenti della gara sarà come affrontare una big, in altri saremo noi chiamati a metterli in difficoltà. Chi è arrivato per ultimo sta pian piano inserendosi nel gruppo, come visto contro la Pro Piacenza. Certi automatismi con il tempo verranno più facili”.

Sul gruppo e la squadra: “Possiamo crescere in tanti aspetti, come ad esempio nell’incisività sotto porta, nell’ultimo passaggio, nella capacità di gestire le partite in un certo modo come a Napoli quando si è in situazioni di vantaggio. In questi casi non deve esserci imbarazzo, anche dopo aver subito un gol, si deve continuare ad attaccare e cercare di segnare ancora. Contro il Napoli questo non è successo”.

Sui movimenti offensivi: “Noi chiediamo agli attaccanti che ci sia sempre un giocatore che occupi lo spazio in ampiezza. Se Calhanoglu ha la libertà di entrare, negli automatismi della squadra, se Bonaventura o Rodriguez sono in massima ampiezza occupiamo con giocatori diversi lo stesso spazio. Vogliamo questo dai nostri calciatori. Se i tre rimangono dentro il campo siamo forti centralmente ma gli sbocchi non ci sono”.

Sulle sostituzioni: “Conta l’atteggiamento di chi entra. Nel gol al 95’ è sempre importante la componente di fortuna. La cosa importante è che chi entra, che di solito sono i titolari, viene supportato dalla mentalità giusta e può così risolvere la partita”.

Su mister Gattuso: “Devo dire che è sempre carico al massimo, con la giusta serenità necessaria per ripartire dopo la sosta. Gattuso è fiducioso nella squadra, è carico e sereno”.

L’ex rossonero Giuseppe Pancaro, ha parlato a Milan TV: ecco le sue parole!

++ Guarda Gratis per un mese DAZN!! CLICCA QUI ++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy