Cessione Milan – Entro martedì i nomi degli investitori

Cessione Milan – Entro martedì i nomi degli investitori

5 dicembre termine ultimo per le autorizzazioni, altrimenti bisognerà aspettare gennaio. Quel giorno saranno svelati i nomi degli investitori.

Il Milan sarà o non sarà cinese? Probabilmente sì, ma non si sa ancora con certezza quando. Qualcosina in più sarà noto il 5 dicembre, termine ultimo per l’arrivo delle autorizzazioni dalla Cina. Ma non solo, perché a prescindere da eventuali slittamenti, il 5 dicembre saranno finalmente rese note le identità di tutti gli investitori componenti la “cordata”. Lo farà pubblicamente, scrive Pasquale Campopiano, attraverso un comunicato. A confermarlo sono fonti vicine al fondo che sta trattando l’acquisto del Milan.

Stando alle indiscrezioni, i componenti potrebbero presentare alcune novità rispetto a quelli noti e che sono circolati nelle ultime settimane. Di certo non saranno più di cinque e garantiranno la solidità economica del club. All’inizio della prossima settimana, inoltre, Fininvest avrà anche una seconda garanzia: la disclosure sui soldi. Soldi che sembra siano stati raccolti tutti. La cifra a disposizione di Fininvest sfiorerebbe i 600 milioni (420 milioni per il closing, 100 come anticipo sul piano industriale e il resto da sfruttare per il mercato.

Sempre alcune indiscrezioni, secondo il Corriere dello Sport, sostengono che manchi solo un ultimo documento per far sì che il closing avvenga come programmato il 13 dicembre. È quello che deve rilasciare il SAFE (State Administration of Foreign Exchange), l’organismo centrale cinese. Nell’ultima settimana, inoltre, c’è stata una stretta sull’uscita dei capitali dalla Cina, che ha rallentato tutto.

Dovessero tardare gli arrivi delle autorizzazioni, invece, Fininvest e Sino-Europe Sports dovranno stabilire insieme cosa fare. Ovviamente comporterebbe un’ulteriore serie di complicazioni. Si dovrebbe stabilire una nuova scadenza, che dipenderebbe dalla seconda caparra che verserebbero i cinesi. A essere condizionato sarebbe soprattutto il mercato di gennaio, che sarebbe gestito e finanziato ancora da Fininvest. Per ora le parti hanno solo accennato all’ipotesi rinvio, ma se ne parlerebbe seriamente solo a partire dalla prossima settimana, eventualmente. L’ipotesi che Silvio Berlusconi decida di non concedere una proroga e tenersi il club, al momento, appare davvero remota.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Paletta a Milan TV: “Con Montella pochi volti tristi. Ora sappiamo cosa fare”

Bacca: L’agente si sbilancia e dalla Francia arrivano novità importanti

Comunicato ufficiale: Calabria, tempi lunghi per il recupero

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Google Plus /// Telegram

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy