San Siro – Inter e Milan si accordano: concessione di 99 anni e modello bavarese

San Siro – Inter e Milan si accordano: concessione di 99 anni e modello bavarese

Milan e Inter hanno finalmente trovato un accorso per la questione riguardante l’ammodernamento di San Siro: ecco il progetto condiviso dal sindaco Sala

di Alessio Roccio, @Roccio92

Inter e Milan ieri – attraverso un comunicato ufficiale congiunto – hanno finalmente trovato l’accordo relativo all’acquisto di uno stadio di proprietà e condiviso. Il comunicato specifica che ci sono varie ipotesi, e quella più concreta riguarda l’ammodernamento della struttura di San Siro in comune accordo con il sindaco Beppe Sala. Ecco come i principali giornali questa mattina hanno affrontato l’argomento.

TUTTOSPORT – E’ evidente che lo stadio attuale rappresenta la soluzione di gran lunga prevalente, visti i tentativi infruttuosi di questi ultimi anni, in particolare il tentativo rossonero di costruire un nuovo impianto in zona Portello. La decisione definitiva arriverà entro fine anno, ma sembra chiaro che Milan e Inter condivideranno lo stadio e questo sarà di proprietà. La formula sarà quella della concessione del diritto di superficie a 99 anni, già utilizzato da Juventus e Udinese. Il modello che si seguirebbe sarebbe quello dell’Allianz Arena di Monaco, con Bayern e Monaco 1860 che condividono lo stesso impianto. Lo stadio avrebbe i colori rossoneri quando il Milan giocherà in casa e nerazzurri viceversa.

CORRIERE DELLO SPORT – Il progetto di Inter e Milan prevede la riduzione dell’impianto a circa 60 mila posti, con l’aumento di Sky Box, aree hospitality e migliorare il servizio per rendere più vivibile lo stadio e aumentarne i ricavi. Inoltre, verrebbe modernizzata tutta la zona nei dintorni di San Siro, con lo stadio che diventerebbe zona turistica 7 giorni su 7.

LA GAZZETTA DELLO SPORT – Entrambe le proprietà sono convinte che un ripensamento di tutta la zona di San Siro sia necessaria. La possibilità, dunque, di far diventare il Meazza meta turistica 365 giorni l’anno. Stadio moderno, ma anche strettamente legato ad attività commerciali. Suning ci crede e il presidente Steven Zhang è convinto che con 150 milioni si possa mettere mano a San Siro con grande possibilità di guadagno. Stesso discorso per Elliott, che con Gazidis sa quanto sia centrale la presenza di uno stadio di proprietà nell’ottica di aumentare un fatturato fermo da troppi anni.

PAROLE IMPORTANTI QUELLE DI PAOLO SCARONI: PER SAPERE COSA HA DETTO, CONTINUATE A LEGGERE>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy