Repubblica – Yonghong Li, 40 giorni per trovare 16 milioni

Repubblica – Yonghong Li, 40 giorni per trovare 16 milioni

Nuova scadenza, il 26 febbraio prossimo, per versare gli ultimi 16 milioni di euro dell’aumento di capitale previsto per Yonghong Li: il punto

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Secondo quanto riportato dall’edizione odierna del quotidiano ‘Repubblica’, oggi scattano “i 40 giorni più lunghi della nebulosa presidenza di Yonghong Li al Milan”. Entro il prossimo 26 febbraio, infatti, il proprietario del club rossonero dovrà versare gli ultimi 16 milioni di euro del previsto aumento di capitale di 60 milioni.

Questo è quanto sarebbe emerso dal Consiglio d’Amministrazione svoltosi ieri a ‘Casa Milan’ ed al quale Yonghong Li avrebbe preso parte in videoconferenza. “Se non ci riuscisse – ha sottolineato ‘Repubblica’ -, il fondo Elliott, che gli ha prestato 303 milioni con scadenza ottobre, potrebbe denunciare il mancato rispetto degli accordi presi a tutela del finanziamento e chiedere di entrare in possesso del pacchetto azionario del Milan, che ha in pegno”.

L’epilogo anticipato di Yonghong Li alla guida del Milan, al momento, non viene ritenuto il più probabile. Comunque, per ‘Repubblica’, in 40 giorni con le luci puntate addosso, il proprietario della società meneghina “è chiamato a scacciare le perplessità sulla sua solidità finanziaria, esplicitate dai media, dalla UEFA e dagli accertamenti tributari in corso”. Per il collega Enrico Currò, dunque, la situazione societaria del Milan resterebbe drastica.

“Durante il CdA – si legge ancora su ‘Repubblica’ – l’amministratore delegato Marco Fassone ha parlato di «situazione economica rassicurante», grazie a 20 milioni di budget in più, dovuti a incassi da stadio e diritti tv e al risparmio sugli stipendi di Vincenzo Montella e del suo staff. Ma non si è accennato ai 50 milioni che Yonghong Li potrebbe dovere versare entro giugno, per ripianare le perdite, e sono vaghe le alternative al rifinanziamento entro metà marzo del debito con Elliott: la UEFA lo ritiene essenziale per il patteggiamento delle sanzioni sul del fair-play finanziario. La buona notizia ufficiale per i tifosi – ha concluso ‘Repubblica’ -, è che a gennaio non arriverà nessuno (salvo occasioni in prestito) ma soprattutto non andranno via Jesús Suso o Gianluigi Donnarumma”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Yonghong Li ora attacca: “Operazione Milan perfettamente regolare”

Berlusconi: “Milan? Fuori di testa chi immagina un rientro di capitali nell’operazione”

Cessione Milan: in Procura una relazione della Guardia di Finanza

La Stampa – Tre report sulla vendita del Milan: così Bankitalia informò la Procura

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy