Prodezza, abbracci e poi i dubbi: Donnarumma il genio

Prodezza, abbracci e poi i dubbi: Donnarumma il genio

Donnarumma ieri ha salvato il Milan ed esultato come a un gol. Poi però glissa sul futuro. Domenica da ricordare per il 99 rossonero.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Il cuore di Gianluigi Donnarumma è rossonero. Non c’erano dubbi prima, non ce ne sono dopo ieri, quando con una prodezza ha salvato lo 0-0 guadagnato dal Milan contro il Napoli e ha esultato come se avesse segnato. Tanto vale. Parata mostruosa, che gli è valsa anche una burlata su Wikipedia, in stile buffoniano, sul proprio cuore, sostituito con un sacco dell’immondizia per la sensibilità non avuta nello spezzare forse del tutto il sogno Scudetto partenopeo. Ovviamente tutto rimosso in poco tempo. Lui però non ha fatto quella parata stratosferica per fare un torto al Napoli e si chiede perchè lo insultassero, visto che non ha mai detto nulla contro i partenopei. Quell’intervento è bellezza pura, prontezza di riflessi, classe e qualità. Un guizzo da campione, che difficilmente è ripetibile. Quella parata è solo per il Milan. Anche se sorride anche la Juventus. Gigio a fine gara spiega anche perchè questo punto è importante per i rossoneri: dà fiducia, dopo una grande gara, visto l’avversario di grande qualità, scrive La Gazzetta dello Sport. Poi, però, alla solita domanda sul mercato non risponde. O meglio, si limita a dire di non interessarsene in prima persona. Tutto nelle mani dell’agente e del club. Gigio, però, garantisce di dare sempre il massimo per la maglia.

Dopo l’intervento di ieri, i tifosi sono tornati ad amarlo ancora di più. La parata su Arkadiusz Milik è quasi da fantascienza e i paragoni si sprecano. Inoltre, a rendere tutto più bello, è stato il raggiungimento della 100esima presenza in Serie A. Qualcuno la paragona al super-intervento di Dida contro l’Ajax nel 2003, ma lui stesso ammette quella fosse ancora più complicata e paranormale. Gigio, comunque, sa di avere il futuro in mano. Sono tutti d’accordo, persino in casa Juventus, dove Giuseppe Marotta forse si mangia ancora un po’ le mani per non essere riuscito a portarlo in bianconero per il dopo Buffon. Molto più “asciutto”, come sempre, Gennaro Gattuso che si concentra più sulla prova in sè che sul singolo intervento: Gigio ha giocato qualitativamente bene anche con i piedi.

Però Rino risponde chiaramente sul mercato: non è detto che se arriva Pepe Reina lui debba andare via, ha un contratto, è felice e tutti al Milan lo vogliono.Proprio Reina ieri era l’avversario. Lui e Donnarumma sono usciti dal campo parlottando, probabilmente saranno compagni di squadra il prossimo anno. Gigio, però, smentisce di essersi accordato per la gestione della porta del prossimo anno. Però ha specificato che si sono detti “arrivederci”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Un buon Milan e un grande Donnarumma fermano il Napoli

Amelia: “Grande Donnarumma”

Milan sui social – Baresi: “Bravo Donnarumma, grande futuro”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy