Milan, ecco chi deciderà le tue sorti a giugno

Milan, ecco chi deciderà le tue sorti a giugno

La UEFA non concede il settlement agreement al Milan. La sanzione, attesa per metà giugno, verrà presa dal CFCB: scopriamo cos’è

di Giovanni Calenda

Saranno giorni lunghi e travagliati quelli vissuti dal Milan, che si è visto chiudere la porta in faccia dalla Uefa. Il principale organo europeo di calcio ha negato la possibilità al club rossonero di ottenere il tanto sperato settlement agreement, ossia un patteggiamento delle sanzioni per il mancato rispetto dei parametri del Fair Play Finanziario riguardante il triennio 2014-2017.

Ora bisogna solo aspettare quale sarà la sanzione prevista per la società di Via Aldo Rossi, che verrà decisa a metà giugno dalla Camera di investigazione dell’Organo di Controllo Finanziario per Club Uefa, meglio abbreviata con l’acronimo CFCB.

La Camera è un organo interno alla Federazione, incaricata nel prendere decisioni solo sugli aspetti legati al rispetto dei parametri del famigerato fair play finanziario: in parole povere, una sorta di Corte di Cassazione alla quale spetta l’ultima e definitiva parola sulla vicenda. Essa è composto da cinque membri, compreso il presidente, e si decide per maggioranza. Dal momento che non c’è l’obbligo per tutti di presenziare al momento della sentenza, in caso di parità del voto, quello del Presidente – Josè Narciso da Cunha Rodrigues – vale doppio.

Come riporta Tuttosport nell’edizione odierna gli scenari sono molteplici e le decisioni possono spaziare dal semplice ammonimento fino alla revoca dei titoli vinti (non è il caso del Milan), passando per il blocco del mercato, la limitazione della rosa e l’esclusione dalle competizioni europee: quest’ultimo sì, può rappresentare un serio rischio per i rossoneri.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Milan tra mercato sospeso e rifinanziamento: saranno giorni di tensione

Milan senza Europa League? Una perdita milionaria: i numeri non mentono

Milan, le precedenti sanzioni UEFA non invitano all’ottimismo

Milan rinviato a giudizio dalla UEFA: i possibili scenari

UEFA-Milan, i motivi del ‘no’ al settlement agreement

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy