CorSport – Milan, caccia alle plusvalenze: rischia anche Romagnoli

CorSport – Milan, caccia alle plusvalenze: rischia anche Romagnoli

Alessio Romagnoli potrebbe essere ceduto in estate per sistemare i conti del Milan. Ecco tutti i giocatori a rischio partenza con scopo plusvalenza

di Daniele Triolo, @danieletriolo

CALCIOMERCATO MILAN – Il ‘Corriere dello Sport‘ oggi in edicola ha parlato del prossimo calciomercato estivo del Milan, spiegando come sia in arrivo un periodo molto caldo. Lo sarebbe stato, a prescindere, in attesa delle nuove sentenze UEFA e del Tribunale Arbitrale dello Sport (TAS) di Losanna, ma, adesso, lo sarà a maggior ragione perché, visto l’andazzo che sta prendendo il finale di stagione, si prospetterebbe una rivoluzione dell’organico.

Il tutto, sull’altare del bilancio e del rispetto dei parametri del Fair Play Finanziario che il club di Via Aldo Rossi ha già violato nel triennio 2014-2017 ed in quello successivo, 2015-2018. Il ‘CorSport‘, dunque, ha spiegato come, ad oggi, il Milan abbia deciso di non riscattare Tiemoue Bakayoko dal Chelsea, poiché, oltre a dover versare altri 35 milioni di euro ai ‘Blues‘ per il suo cartellino, dovrebbero sobbarcarsi un ingaggio da 6 milioni netti l’anno che, per l’attuale stagione, ha pagato soltanto al 50%.

Questo a prescindere dalla qualificazione o meno alla prossima edizione della Champions League. Anche perché il centrocampista transalpino, nell’ultimo periodo, non è sembrato essere propriamente ineccepibile nei comportamenti dentro e fuori dal campo. Quindi, il Diavolo andrà alla caccia di plusvalenze, ossigeno vitale per il bilancio ed in ottica UEFA. Farà quasi certamente le valigie lo spagnolo Jesus Suso, che vale, secondo clausola rescissoria, 38 milioni di euro.

Il rendimento, calante, degli ultimi mesi avrebbe però fatto abbassare il suo valore di mercato e, pertanto, i benefici di una sua partenza, per il Milan, rischierebbero di essere minimi. Ci sarebbe, potenzialmente, da capitalizzare un’eventuale cessione di Gianluigi ‘Gigio’ Donnarumma in ottica plusvalenze, ma, ha sottolineato il quotidiano romano, non sembrerebbero esserci grandi club, in Italia ed in Europa, alla ricerca di un portiere di livello.

Ecco perché, nel futuro del Milan, potrebbe esserci la necessità di dover vendere il capitano, Alessio Romagnoli, che è l’elemento che ha più mercato (in Italia, è interessata anche la Juventus …): bisogna, però, ricordare come il 15% di un’eventuale cessione di Romagnoli dovrà finire, come da accordi presi nell’estate 2015, nelle casse della Roma. Per il resto, il Milan si libererà di Cristian Zapata, Jose Mauri, Riccardo Montolivo ed Andrea Bertolacci, tutti a fine contratto, il che consentirà un notevole risparmio sul monte ingaggi.

Infine, occhio alla situazione di Davide Calabria e Patrick Cutrone, che rappresenterebbero plusvalenze totali, ma che il Milan vorrebbe tenere, ed a quella di Hakan Calhanoglu, il quale finirà sul mercato una volta salutato Gennaro Gattuso, unico che lo ha sempre protetto e voluto in rossonero. Tutte queste mosse, addirittura, potrebbero essere mandate in porto da un nuovo direttore sportivo che sostituirebbe Leonardo. Per il suo ‘ritratto’, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Cotechinho - 2 settimane fa

    Premesso che molto dipenderà dalle decisioni UEFA e dal prossimo allenatore (Conte o Ten Hag i sogni, Gasperini o Jorge Jesus i più plausibili) nonché dal piazzamento dei rossoneri in campionato (impossibile la Champions e difficile l’Europa L.), se si dovessero fare dei sacrifici per fare mercato, personalmente, opterei per: Donnarumma (50/60mln.), Abate o Zapata, Musacchio (15/20mln.), Strinic (2/mln.), Laxalt (13/mln.), Mauri, Bertolacci, Montolivo, Biglia (10/mln. o scambio con Nandex col Boca jrs), Suso (40/mln.), Chalanoglu (25/mln.) e Borini (7/mln.). Dovendo fare mercato con quello che si incassa, bisognerà investire molto attentamente su profili mirati: Cragno in porta; Schulz o Biraghi o Digne per la sinistra; Herrera (a zero dal Porto), Sensi o Tielemans o Palacios o R.Dourado per il centrocampo; Everton e uno tra Saint Maximin, Brahimi e Kostic per l’attacco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy