Amarezza Sarri, futuro incerto

Amarezza Sarri, futuro incerto

Sarri è consapevole che lo Scudetto si è allontanato molto dopo ieri e non nasconde l’amaro in bocca. Tristezza che incide anche sulle scelte future.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Al fischio finale c’era tanta frustrazione, sia in casa Milan che in casa Napoli. Il pareggio di ieri non è servito a nessuno in modo particolare e così Lucas Biglia e Lorenzo Insigne si sono beccati, con il centrocampista che ha invitato il partenopeo a rivedersi negli spogliatoi. L’argentino è corso verso il tunnel, ma Maurizio Sarri l’ha bloccato, riservandogli anche qualche insulto. Le due panchina hanno dovuto risolvere la questione, ma si è creato un grande parapiglia. Fortunatamente poi ha avuto la meglio il buon senso. Sarri però ha messo in mostra tutta la delusione per un pareggio che allontana forse definitivamente il Napoli dal sogno Scudetto.

Il Napoli è evidentemente calato. La squadra è più lenta e imprecisa nelle azioni. La stagione è stata molto pressante e molti giocatori stanno pagando lo stess, oltre alla stanchezza fisica. Sarri però ricorda a tutti che non era il Napoli il club favorito per il titolo, ma che a essere lì stia facendo un miracolo. La differenza, Sarri la fa soprattutto con le squadre che hanno fatto “campagne acquisti mostruose” proprio come il Milan, tenute lontane. Gli azzurri hanno invece confermato in blocco la squadra dello scorso anno.

Prima di ripartire da Milano è stata comunicata la vittoria bianconera, ma Sarri probabilmente non aveva mai avuto alcun dubbio sull’esito della sfida di Torino. Lui, però, non si arrende. Si augura ancora di poter andare a fare l’impresa a Torino e di conquistare il sogno Scudetto, perchè di sogno in fin dei conti si tratta. L’obiettivo del suo Napoli sarà dare il massimo, facendo il record di punti e augurandosi che i bianconeri, invece, non sbaglino più nulla.

Situazione che si va a ripercuotere inevitabilmente anche sul proprio futuro, anche se Sarri garantisce che il rapporto con Aurelio De Laurentiis sia ottimo, infatti, chiarisce che se dovesse arrivare un addio non sarebbe per questioni economiche. In sostanza, non esclude una separazione, ma il motivo sarebbe solo l’incapacità eventuale nel far gioire ancora i tifosi del Napoli.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

PM – Sarri: “Critiche ingiuste, Milan salvato da Donnarumma”

Sarri a Sky: “Milan diverso dall’andata. Biglia? Tutto risolto”

Sarri a PS: “Non pensiamo alla Juventus. Oggi abbiamo fatto bene”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy