Capello: “Higuain non è più se stesso”

Capello: “Higuain non è più se stesso”

Tantissimi i temi affrontati dall’ex allenatore rossonero Capello: dal Pipita alla Supercoppa di mercoledì. Ecco tutte le sue parole.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Il futuro di Gonzalo Higuain è in bilico. Il Pipita potrebbe essere ceduto e il club rossonero non vuole farsi trovare impreparato, così ha già avviato i contatti per un altro bomber. Il tutto a poche ore dalla Supercoppa Italiana contro la Juventus di mercoledì. Di tutto questo, ha parlato lo storico allenatore di Milan e Juve, Fabio Capello, ai microfoni di Radio Anch’Io Sport”. Ecco le sue parole: “Mancini ha fatto un buon lavoro mettendo tanti giovani già alla prova con la maglia azzurra. Ci sono dei talenti, dei giocatori nuovi, che hanno qualità e personalità per la nostra Nazionale. Questi giocatori devono continuare così, aiutati anche dagli allenatori italiani che sono bravi. Ci vuole sempre molto coraggio, un coraggio che pare finalmente essere arrivato. Il ricordo della Supercoppa giocata a Washington è molto bello, partimmo tutti insieme. Per me è divertente giocare all’estero perchè portiamo in giro per il mondo il nostro calcio. Dobbiamo promuovere il primo e più importante calcio a livello internazionale. Higuain l’ho fatto sbloccare io la prima volta quando giocava con me al Real Madrid. Ora gli è rimasto dentro quel rigore sbagliato con la Juve. Non è più lui da quel giorno. Non so cosa gli sia successo, spero per il Milan che possa tornare a essere il vero Higuain, quello che conosciamo. C’è un calo fisico, ma l’intelligenza tattica e la capacità di essere importante nel momento giusto non si perde mai, anzi si migliora”.

PER IL REPORT DELL’ALLENAMENTO… CONTINUA A LEGGERE >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy