Milan, Donnarumma in formato ‘Superman’: è il miglior portiere del campionato

Milan, Donnarumma in formato ‘Superman’: è il miglior portiere del campionato

Gianluigi ‘Gigio’ Donnarumma, in questa stagione, sta trovando la sua definitiva consacrazione: quanto è lontana l’uscita a vuoto nel derby …

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Ieri sera, a ‘San Siro’, il Milan di Gennaro Gattuso è tornato a vincere dopo quasi un mese (l’ultimo successo risaliva al 2 dicembre scorso, sempre 2-1, e sempre in casa ma contro il Parma), scacciando i fantasmi della crisi e rinsaldando, così, la posizione in panchina del proprio tecnico.

I rossoneri, sotto per un gol di Andrea Petagna, in rete per l’implacabile legge dell’ex, sono stati bravi e caparbi nel trovare, subito, il pareggio grazie ad un siluro sotto l’incrocio dei pali di Samu Castillejo, al suo secondo gol in Serie A, primo centro tra le mura amiche, ed al guizzo, sotto porta, di Gonzalo Higuaín, che ha così rotto un digiuno di gol che durava da ben 866’.

La festa milanista, però, avrebbe potuto essere rovinata, ancora una volta, in pieno recupero, quando, su un cross spiovente dalla destra, Mohamed Fares ha colpito di testa, a botta sicura, in area piccola, per quella che sarebbe stata la rete del pareggio ospite: l’ex esterno dell’Hellas Verona, però, non aveva fatto i conti con un Gianluigi ‘Gigio’ Donnarumma in formato ‘Superman’.

Il numero 99 rossonero, già bravo in un paio di circostanze durante la partita, si è opposto da campione vero al colpo di testa da distanza più che ravvicinata, spegnendo sul nascere l’urlo di gioia del rivale. La sua manona, protesta sulla sinistra, ha di fatto, stoppato un pallone destinato alla rete e fatto esplodere di gioia i 48mila spettatori presenti a ‘San Siro’.

La parata salva-risultato di ieri, però, sta diventando una costante nella stagione di Donnarumma, il quale, spesso criticato ingiustamente (ci si dimentica, talvolta, che ha appena 19 anni …), si sta prendendo una clamorosa rivincita anche verso i più scettici, Ministro dell’Interno Matteo Salvini incluso. Sembrano lontanissimi, adesso, i tempi dell’incertezza sul secondo gol di Piotr Zielinski a Napoli, o quelli dell’uscita a vuoto sul cross di Matias Vecino in occasione della rete di Mauro Icardi nel derby.

Errori, vero, costati al Diavolo due punti in meno. Ma quante volte, in questo campionato, come accaduto ieri sera contro la Spal, il prode Gigio ha salvato il risultato? Donnarumma, titolare indiscusso anche della Nazionale Italiana, sta dimostrando, gara dopo gara, tutto il suo valore e, a conti fatti, si può ben dire come sia il miglior portiere del torneo di Serie A. Giovane, agile, rampante, sempre attento e concentrato. E dal talento smisurato.

Gattuso lo ha sempre difeso, incitato, nei momenti bui e, adesso, ne raccoglie i frutti, continuando, però, a spronarlo verso la strada della perfezione. “Quell’ora e mezza che, oggi, perde ogni giorno a smanettare con il cellulare, potrebbe stare a Milanello a migliorarsi”, il ‘rimprovero’, paterno, che Gattuso gli ha dedicato ieri in conferenza stampa dopo Milan-Spal. Un consiglio, da chi ha vinto tanto, forse tutto, verso un ragazzo con le stigmate del fuoriclasse destinato a consacrarsi come fenomeno mondiale.

JESÚS SUSO, ALTRO TOP PLAYER ROSSONERO, VIVE AL CONTRARIO UN MOMENTO DIFFICILE. ESPULSO IERI, SI È SFOGATO OGGI SUI SOCIAL. CONTINUA A LEGGERE >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy