Milan, domani la prima finale: vietato sbagliare

Milan, domani la prima finale: vietato sbagliare

Niente distrazioni: Gennaro Gattuso è concentrato solamente sul Verona. Vietato sbagliare e ripetere le recenti figuracce contro le neopromosse

di Luca Fazzini, @_lucafazzini

Potrebbero sembrare frasi fatte, ma se a pronunciarle è Gennaro Gattuso, allora c’è da fidarsi. Quella stessa fiducia che il tecnico rossonero non ripone nel Verona, prossimo avversario domani a San Siro. I motivi sono diversi: la fame di vittoria dell’Hellas, che in caso di sconfitta sarebbe condannato alla Serie B, la recente figuraccia con la sconfitta casalinga contro il Benevento; ma soprattutto le distrazioni. Già, le distrazioni verso la finale di Coppa Italia. Mercoledì, a Roma, il Milan sarà chiamato all’impresa, contro quella Juventus sempre più padrona del settimo scudetto. Eppure, come accennavamo in apertura, Gattuso non si fida: niente pensieri all’Olimpico, testa solamente sui gialloblù, crocevia importante nel percorso verso l’Europa League.

A 270 minuti dalla fine del campionato, infatti, la sfida contro i veneti appare di vitale importanza: Bonucci e soci sono attualmente settimi in classifica. Un piazzamento poco confortante, peggiore di quello dell’anno scorso, e che costringerebbe il Milan ad iniziare i preliminari di Europa League il 26 luglio. Un’ipotesi da evitare, specie considerando le ultime tre partite: il competitor, infatti, è quell’Atalanta che in questo week-end farà visita alla Lazio e che domenica prossima ospiterà proprio i rossoneri. Due occasioni ghiotti di cui approfittare, seppur nella prima il destino sia in mano a biancocelesti e nerazzurri.

A tutto ciò si aggiungono i dati, che nel calcio possono dire tutto e niente, ma esistono. E per il Milan, in questo caso, non sono confortanti. “Dobbiamo dare la priorità all’Europa League, poi penseremo alla Juventus, anche perchè la nostra storia parla chiaro e dice che abbiamo grandi difficoltà con le piccole”. Già, la storia recente: nelle ultime otto sfide contro le squadre neopromosse in Serie A, infatti, il Milan ha ottenuto solamente due vittorie, perdendo tre gare e pareggiandone altrettante tre. Potrebbe essere estremamente dannoso, allora, essere con la mente già a Roma: sulla strada verso la Juventus c’è il Verona, e per il Milan ha comunque il sapore di una finale.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

LIVE PM – Gattuso: “Testa solo al Verona, alla finale non penso”

Gattuso su Biglia: “Un pazzo, averne di professionisti come lui…”

Gattuso: “Kalinic? Indossa la maglia del Milan, vincere non è come perdere”

Gattuso su Bonaventura: “Sta discutendo il rinnovo, ho grande fiducia in lui”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy