Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

MILAN-VERONA

Milan-Verona 3-2, Pioli: “Castillejo sta soffrendo le mie scelte. Su Rebic…”

Le dichiarazioni di Stefano Pioli (allenatore AC Milan) a 'DAZN' sulle partite della Serie A 2021-2022 | Milan News (Getty Images)

Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha parlato a 'DAZN' al termine di Milan-Verona, partita dell'8° turno della Serie A 2021-2022

Renato Panno

Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha parlato ai microfoni di 'DAZN' al termine di Milan-Verona, partita dell'8° turno della Serie A 2021-2022 svoltasi a 'San Siro'. Queste le sue dichiarazioni.

Se la squadra la sorprende ancora: "La squadra crede in quello che fa e ci mette tutto quello che ha. Il Verona ha iniziato meglio, noi abbiamo concesso troppo e ci siamo mossi poco con la palla. Gli sguardi dei giocatori a fine primo tempo erano giusti. Una bella vittoria, tre punti importanti".

Quindi non la sorprendono? "Li conosco bene, il merito è tutti, di chi ha completato questo organico. Con tante assenze ho comunque tante scelte. Abbiamo comunque  tanti piccoli difetti che dobbiamo migliorare. Il livello sale e dobbiamo essere pronti".

Sulla partita: "Abbiamo provato a cercare superiorità numerica dietro e costruire dal basso. Le loro marcature però sono state molto rigide e siamo statti costretti al lancio lungo. Siamo stati un po' troppo lontani da Giroud. Dopo siamo stati più dinamici ed è calato anche il Verona. Abbiamo avuto più tempo e spazio per giocare. E la qualità si è vista".

Sul gruppo e la prestazione di Castillejo: "La cosa più bella è il coinvolgimento da parte di tutti. Il merito è di tutti. C'è voglia di lavorare insieme e bene. Sono contentissimo della partita di Samu, sta soffrendo le mie scelte, ma non fa mai mancare professionalità e serietà. Se giochiamo così è perché in allenamento diamo il massimo".

Cosa ha detto a fine primo tempo? "Che bastava alzare la qualità delle giocate. Che mancavano ancora 50 minuti. Sono entrati in campo con il piglio giusto"

Sulla prima posizione in classifica: "Pensiamo al Porto. Adesso vado a casa e mi guardo il Porto. Va preparata nel migliore dei modi perchè è una partita importante per noi. La classifica ora non è importante, siamo troppo lontani".

Se i rientri di Ibra e Giroud sono importanti: "Sicuramente. Lo stesso Krunic, è vicino al rientro anche Bakayoko. Sono situazioni che non possiamo controllare. Più giocatori ci sono più si alza la qualità delle prestazioni. Pensiamo alla prossima. Rebic? Era molto dolente, non so come sta".

tutte le notizie di