Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

MILAN-TORINO

Milan-Torino, Pioli: “Ecco perché a San Siro non sbagliamo più”

Le dichiarazioni di Stefano Pioli (allenatore AC Milan) a 'Milan TV' sulle partite della Serie A 2021-2022 | Milan News (Getty Images)

Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha parlato a 'Milan TV' al termine di Milan-Torino, partita della 10^ giornata della Serie A 2021-2022

Daniele Triolo

Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha parlato ai microfoni di 'Milan TV' al termine di Milan-Torino, partita della 10^ giornata della Serie A 2021-2022. Queste le sue dichiarazioni.

Sulle difficoltà della gara: "Sapevamo che sarebbe stata una partita complicata, con l'avversario che veniva a pressarci. E' stata la partita che ci aspettavamo, nei duelli, nei contrasti. L'abbiamo interpretata molto bene nel primo tempo, l'occasione nel finale per gli avversari ci poteva stare. Ma mi è piaciuta la squadra per come ha interpretato questa partita".

Sul Milan che sta giocando male: "Dico la verità, faccio fatica a parlare di prestazioni altalenanti. Su 10 partite ne abbiamo vinte 9 e pareggiata una a Torino. Durante una partita, che puoi soffrire l'avversario, ci sta. Ma la squadra le ha sempre giocate tutte fino alla fine. Se non prendi gol, hai più possibilità di vincere. Oggi è bastato un gol. Così la devono pensare tutti, a partite dagli attaccanti. Era la quarta partita in dieci giorni, c'è chi le gioca tutte, con qualche giocatore fuori. Sono molto, molto soddisfatto".

Sui prossimi impegni prima della sosta: "Domani mattina ci ritroviamo, dobbiamo preparare una settimana importante. I giocatori sono di alto livello, sono tanti Nazionali. Sono dei fenomeni a giocare ogni tre giorni. Le richieste sono alte, le pressioni sono alte. Tornano dagli impegni con il loro Paese e io gli chiedo di essere pronti. Il Torino era una squadra fisica, la partita è stata sporca, ma l'abbiamo interpretata bene".

Sul perché il Milan ha trovato pochi spazi contro il Toro: "Noi volevamo partire con Rafa Leao aperto. Speravamo di avere un palleggio migliore, di modo da lanciarlo uno contro uno negli spazi. Facendo fatica a palleggiare da dietro, ho stretto Saelemaekers e Leao dietro Giroud per cercare di fare più movimento. I due mediani dovevano muoversi un po' di più per svuotare il loro centrocampo".

Sul perché il Milan ora a 'San Siro' vince sempre:"Perché abbiamo più maturità, più consapevolezza nel sapere leggere la partita e i nostri tifosi. Ci danno una grossa mano, ce la stanno dando. Facciamo tanti punti anche grazie al loro appoggio. La squadra è più matura ma i tifosi ci stanno aiutando tanto". Le pagelle post-partita dei calciatori rossoneri secondo la nostra redazione >>>

tutte le notizie di