Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

MILAN-SAMPDORIA

Milan-Sampdoria, Giampaolo: “Abbiamo giocato con coraggio, partita seria”

Marco Giampaolo (allenatore Sampdoria) | Serie A News (Getty Images)

Marco Giampaolo, tecnico blucerchiato, ha parlato a 'DAZN' al termine di Milan-Sampdoria, partita valida per il 25° turno di Serie A

Renato Panno

Marco Giampaolo, allenatore blucerchiato, ha parlato ai microfoni di 'DAZN' al termine di Milan-Sampdoria, partita della 25^ giornata della Serie A 2021-2022. Ecco le sue dichiarazioni.

Sulla partita: "La mia squadra ha giocato con coraggio, magari ci è mancato qualcosa in termini di qualità. Ci abbiamo provato, non ho cose da recriminare tranne il gol subito: è una situazione che avevamo rivisto anche stamattina prima di arrivare a San siro. Poi siamo riusciti a stare più alti. Davanti mi sono piaciuti i miei due calciatori ma non hanno avuto il supporto adeguato. La squadra ha fatto una partita seria, poi ci sono i valori in campo: il Milan è stato bravo e ha vinto”.

Sul senso di appartenenza: “Questa squadra ha bisogno del proprio pubblico, poi dobbiamo fare in modo che il pubblico si riavvicini: è una situazione legata al covid che comunque è capitata a tutti, ma sappiamo che differenza possono fare i nostri tifosi”.

Sui meriti del Milan: “Dopo lo svantaggio ho chiesto di rimanere in partita fino alla fine, poi dovevamo crearci della situazioni. Per Sensi sotto le grinfie di Tomori è stato difficile, ma non potevamo giocare in maniera diversa oggi, poi ho anche rischiato Quagliarella ma non dovevamo rischiare nulla. Lui mi ha rassicurato e gli ho fatto riassaggiare il campo. Lì ho pensato di togliere Sensi da quella marcatura asfissiante. Siamo mancanti nella prima costruzione, anche se ci abbiamo provato. È un Milan in salute, in fiducia, è chiaro che ci sono delle differenze. Ma la Samp è stata in partita”.

Sul rombo: “Siamo partiti per lavorare con le mezze ali sui terzini ma ci faceva abbassare troppo, siamo stati comunque coraggiosi ad andare a prenderli alti. Poi l’abbiamo messa meglio sul piano tattico. Quagliarella è rientrato oggi dopo un mese, Supriaga è arrivato una settimana fa e abbiamo problemi di ambientamento. Poi non ne ho altri tranne Giovinco, che anche lui si è fermato. Magari l’avrei giocata così anche se li avessi avuti tutti. Quando consumi di lavoro le mezze ali devi mettere qualcuno che vada a coprire quello stadio. Messias e Leao negli uno contro uno sono forti, se non li raddoppi poi vanno in porta. Importante che la squadra capisca velocemente cosa fare dentro la gara. Non abbiamo sputtanato la partita”.

Su Falcone e Romero: “Mi è piaciuto Falcone, gioca chi sta meglio. Audero è un signor portiere, Falcone sta facendo il suo e chi sta meglio gioco. È un problema che non mi pongo. Il problema è quando non hai giocatori bravi, quando li hai bravi non è mai un problema”. Le pagelle post-partita dei calciatori rossoneri secondo la nostra redazione >>>

Le ultime notizie sul Milan anche su Google News: CLICCA QUI E SEGUICI

 

tutte le notizie di