Milan-Lazio, Pioli: “Scudetto? Se questa classifica fosse così ad aprile..”

MILAN-LAZIO ULTIME NEWS – Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha parlato a ‘Sky Sport’ al termine di Milan-Lazio di ‘San Siro’. Queste le sue dichiarazioni

di Alessio Roccio, @Roccio92
Intervista Pioli, dichiarazioni post partita Milan (Grafica)

Milan-Lazio, le dichiarazioni di Pioli a ‘Sky Sport’

 

MILAN-LAZIO ULTIME NEWSStefano Pioli, tecnico rossonero, ha parlato ai microfoni di ‘Sky Sport‘ al termine di Milan-Lazio, gara della 14^ giornata di Serie A svoltasi a ‘San Siro‘. Queste le dichiarazioni di Pioli.

Sulla bellissima vittoria di stasera: “Credo che noi stiamo prendendo tanto dalle nostre prestazioni e dal nostro ambiente. Come quello che stanno facendo i nostri tifosi nonostante gli stadi chiusi. Mi emoziono molto a vedere quello che abbiamo visto oggi prima della partita. Giochiamo col fuoco dentro, siamo contenti di dare soddisfazioni ai nostri tifosi, anche se non abbiamo vinto niente. La classifica è sempre appesa a Milanello”.

Sulle assenze: “Non mi sorprende il comportamento della squadra. Non ho mai parlato delle assenze perché noi siamo squadra come spirito e gruppo. Questi sono i momenti che ci fanno crescere tanto. Siamo andati in difficoltà per colpa mia che ho abbassato Saelemaekers, ma poi abbiamo reagito bene”.

Voto all’anno 2020: “Molto alto, abbiamo centrato ogni obiettivo. Purtroppo non abbiamo portato a casa nessun trofeo per ora, ma abbiamo trovato uno spirito importantissimo tra di noi che ci fa veramente stare bene. I nostri tifosi sembra che non ci siano, ma in realtà ci sono. Noi abbiamo iniziato a lavorare in maniera diversa dopo la sconfitta di Bergamo dello scorso anno”.

Sul Milan di oggi e il cambiamento: “Io per primo non dimentico quanto Ibra ha fatto per far crescere tutti. Io per primo nel confrontarmi con lui sono cresciuto. Con Zlatan in campo siamo più forti e lui ha fatto tanto per farci essere dove siamo ora. Il fatto che anche senza lui riusciamo a vincere mi fa pensare che abbiamo dei giocatori forti. Non li cambierei con nessuno al mondo. Mercato? Il club è molto attento e c’è confronto. Sappiamo che se possiamo migliorare qualche reparto lo faranno, ma io non ho chiesto nulla in particolare”.

Sullo scudetto: “Io continuo a dire che Inter e Juve siano più forti e attrezzate per vincere. Se questa classifica fosse così ad aprile allora potremmo pensare ad altro”.

LE PAGELLE POST-PARTITA DEI CALCIATORI ROSSONERI >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy