Gazzetta – Milan, sorpresa Theo Hernández: test super e basso profilo

Gazzetta – Milan, sorpresa Theo Hernández: test super e basso profilo

Theo Hernández, classe 1997, terzino sinistro francese prelevato dal Real Madrid, sembra essersi già perfettamente calato nella nuova realtà rossonera

di Daniele Triolo, @danieletriolo

ULTIME MILAN – ‘La Gazzetta dello Sport‘ in edicola questa mattina ha dedicato un lungo approfondimento a Theo Hernández, classe 1997, terzino sinistro francese che il Milan ha prelevato, per 20 milioni di euro, a titolo definitivo dal Real Madrid. Marco Giampaolo, allenatore rossonero, qualche giorno fa ha detto che, se vuole, l’ex Atlético Madrid, Deportivo Alavés e Real Sociedad potrà diventare uno dei migliori del suo ruolo. E, ha sottolineato la ‘rosea‘, se l’ambizione si dimostra con la serietà e l’allenamento, Hernández ha già dato segnali positivi. E se c’è una sorpresa della prima settimana di lavoro, quella è Theo.

I risultati dei test fisici svolti al ‘Milanello Sports Center‘ di Carnago (VA), con strumenti tecnologici che monitorano ogni calciatore, dicono che Theo Hernández è uno dei più allenati. Al momento uno dei più in forma e in generale un giocatore dall’ottima struttura fisica. Ha velocità e resistenza naturali, e se seguirà con attenzione i programmi di lavoro che gli verranno proposti risulterà in assoluto tra i migliori della rosa. Lo stato di forma che oggi ne fa una delle prime sorprese del ritiro è anche la conseguenza di un’estate attenta e lontana dagli eccessi.

Theo Hernández, ha rivelato ‘La Gazzetta dello Sport‘, si è presentato in condizione perché nelle settimane precedenti all’arrivo a Milano ha seguito la sua personale tabella di lavoro. Ha trascorso le vacanze in compagnia della fidanzata, rinunciando alle feste e ai divertimenti senza regole che si addicono alla sua fama di … ex bad boy. Se manterrà questa condizione e lo stesso livello di allenamento anche la qualità tecnica potrà emergere al meglio. E lì Giampaolo potrà intervenire per valorizzarne le caratteristiche.

Quali? Velocità e resistenza abbinate alle altre capacità potranno risultare determinanti: Theo Hernández, da terzino sinistro, è stato il giocatore che nelle ultime tre stagioni della Liga ha completato più dribbling, 129. Oltre all’allenamento, però, per sostenere l’ambizione occorre comportarsi da serio professionista. Anche in questo aspetto Theo Hernández è stato una piacevole sorpresa: tranquillo, disponibile, subito integrato nel gruppo. Non solo vicino a Pepe Reina e Samu Castillejo, che già conosceva, ma unito anche al resto dei compagni.

La reputazione di Theo Hernández non era delle migliori: in passato ha fatto parlare di sé per una festa di compleanno sopra le righe e per altri eventi che poco avevano a che vedere con la cronaca sportiva. A Milano potrà coltivare meglio le altre passioni: la moda e le partite alla PlayStation, hobby molto più rilassati. E poi potrà scoprire la città con la fidanzata Adriana Pozueco, giornalista sportiva, anche lei appassionata di sport e di stile. Intanto, altre spine per Giampaolo in questa prima settimana di lavoro al Milan: continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy