CorSport – Milan, solo altri 34 milioni a disposizione per i rinforzi

CorSport – Milan, solo altri 34 milioni a disposizione per i rinforzi

Spesi già 46 degli 80 milioni di budget messo a disposizione di Paolo Maldini e Zvonimir Boban per rinforzare la squadra. E manca ancora tanto da fare …

di Daniele Triolo, @danieletriolo

CALCIOMERCATO MILAN – Come ricordato dal ‘Corriere dello Sport‘ oggi in edicola, il direttore tecnico Paolo Maldini ed il Chief Football Officer Zvonimir Boban hanno cominciato questa sessione estiva di calciomercato con un budget di 80 milioni di euro messo a disposizione dal fondo Elliott Management Corporation, proprietario del Milan, cifra unicamente riferita all’investimento necessario per il cartellino dei giocatori, sotto le formule di acquisto in prestito o a titolo definitivo.

Il tutto al netto delle uscite. Ovvero, in caso di qualche cessione la ‘potenza di fuoco’ economica a disposizione dei due dirigenti potrebbe aumentare. Finora, ha evidenziato il quotidiano sportivo capitolino, la casella ‘entrate’ del Milan fa registrare gli arrivi di Theo Hernández, classe 1997, terzino sinistro francese pagato 20 milioni di euro al Real Madrid; Rade Krunic, classe 1993, centrocampista bosniaco prelevato per 8 milioni di euro dall’Empoli e, sempre dall’Empoli, arriverà la prossima settimana anche Ismael Bennacer, classe 1997, regista franco-algerino che costerà, bonus inclusi, 18 milioni di euro.

Totale, 46 milioni degli 80 stimati già volatilizzati. Significa che ne restano soltanto 34 per centrare gli altri obiettivi di mercato che restano, vale a dire un difensore centrale, un’altra mezzala e, magari, un attaccante. Non molto, a conti fatti. Questo è il motivo, ha sottolineato il ‘CorSport‘, per cui il Milan ha rinunciato alla fine all’asta con la Roma per Jordan Veretout, o per il quale quando il prezzo di un difensore arrivi a toccare i 20 milioni di euro (Dejan Lovren del Liverpool o Germán Pezzella della Fiorentina), questi diventi irraggiungibile. Ed ecco perché il Milan in alcune trattative ha chiesto l’inserimento di una contropartita tecnica (Lucas Biglia in quella con la Fiorentina per Veretout) o puntato sulla formula del prestito con il semplice diritto di riscatto.

Come detto, però, tale scenario potrebbe cambiare qualora il Milan riuscisse a vendere qualcuno. Per ora, i rossoneri hanno dismesso i contratti di Ignazio Abate, Cristián Zapata, José Mauri, Andrea Bertolacci e Riccardo Montolivo, tutti scaduti, e non hanno confermato Tiemoue Bakayoko, che era in prestito dal Chelsea. A livello di bilancio, notevole risparmio da ingaggi ed ammortamenti di cartellino. A livello di mercato, non cambia nulla. Una cessione importante potrebbe riaprire i giochi rossoneri, ma la prima proposta del PSG per Gigio Donnarumma, respinta da Boban e Maldini, non ha sortito rilanci e resta da capire l’entità di quella del Lipsia per Hakan Calhanoglu.

Se partisse il turco, però, il Milan sarebbe anche costretto ad intervenire a metà campo con un altro innesto … Uno di questi sarebbe già stato individuato … Continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy