Piatek, lo sfogo come il “disperato tentativo di rilanciarsi”

Piatek, lo sfogo come il “disperato tentativo di rilanciarsi”

Krzysztof Piatek ha parlato ad una tv polacca. Da interpretare le sue dichiarazioni sul suo futuro al Milan: non si parlerebbe di mercato a breve termine

di Daniele Triolo, @danieletriolo

CALCIOMERCATO MILANKrzysztof Piatek, classe 1995, centravanti del Milan, ha scosso, nelle ultime ore, l’ambiente rossonero con le dichiarazioni rilasciate ai microfoni di ‘TVP Sport‘, televisione polacca.

In particolare, il passaggio relativo al suo obiettivo di mercato: “Oggi ho un costo di 38 milioni di euro, e quando cambierò club la prossima volta ne vorrò valere almeno 60-70“.

Secondo quanto riferito dal quotidiano ‘Tuttosport‘ oggi in edicola, queste frasi non sarebbero un sintomo della volontà di Piatek di cambiare aria. Anche perché se andasse via ora, non varrebbe neanche la cifra che il Milan ha pagato per lui.

“Nel mondo del calcio – si può leggere quindi sul quotidiano sportivo torinese -, si parla con insistenza di una possibile cessione a gennaio e di un clamoroso ritorno al Genoa. Nulla di tutto ciò. Lo sfogo del polacco è soltanto il disperato tentativo di rilanciarsi e di non accontentarsi della mediocrità nella quale è piombato”.

Piatek ha anche parlato del suo rapporto con i tifosi del Diavolo, che gli hanno spesso risparmiato critiche come avvenuto, invece, per Ricardo Rodríguez, Jesús Suso o Hakan Calhanoglu: per le dichiarazioni del numero 9 rossonero, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy