Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

SERIE A, TORINO-MILAN

Torino-Milan, la probabile formazione: Pioli cambia la trequarti

Milan, la probabile formazione di Pioli contro il Torino (Getty images)

La Gazzetta dello Sport ha pubblicato la probabile formazione rossonera di Torino-Milan, gara in programma domenica sera al grande Torino

Salvatore Cantone

La Gazzetta dello Sport  ha pubblicato la formazione rossonera di Torino-Milan La gara, valida per la 32° giornata del campionato di Serie A, si giocherà domenica sera allo stadio Olimpico-Grande Torino. Pioli sembra avere le idee chiare, anche se qualche dubbio resta. Ecco la probabile formazione rossonera di Torino-Milan.

DIFESA - Qui non ci sono dubbi. In porta Mike Maignan, mentre sulla linea difensiva ci saranno Davide Calabria, Fikayo Tomori, Pierre Kalulu e Theo Hernandez. Il francese è diventato padre da poche ore, ma sarà regolarmente in campo a Torino. Indisponibile Alessandro Florenzi e probabilmente Alessio Romagnoli.

CENTROCAMPO - Ancora una volta dovrebbero giocare titolari sia Sandro Tonali e sia Ismael Bennacer. Franck Kessie, infatti, dovrebbe essere posizionato sulla trequarti e dunque anche in questo caso non ci sono dubbi. In panchina Bakayoko e Krunic.

TREQUARTI E ATTACCO - Sulla trequarti come sempre c'è qualche dubbio, ma Pioli dovrebbe effettuare qualche cambio rispetto alla gara contro il Bologna. Dovrebbe tornare titolare Alexis Saelemaekers al posto di Junior Messias, così come appunto Franck Kessie al posto di Brahim Diaz. Sulla sinistra confermato Rafael Leao, con Ante Rebic in panchina. In avanti solito ballottaggio tra Olivier Giroud e Zlatan Ibrahimovic, ma il francese è nettamente favorito per giocare dal primo minuto.

MILAN (4-2-3-1) - Maignan, Calabria, Kalulu, Tomori, Theo Hernandez; Bennacer, Tonali; Saelemaekers, Kessie, Rafael Leao, Giroud. A disposizione: Tatarusanu, Mirante, Gabbia, Ballo-Toure, Brahim Diaz, Bakayoko, Messias, Krunic, Rebic, Ibrahimovic. Allenatore: Pioli

Le ultime notizie sul Milan anche su Google News: CLICCA QUI E SEGUICI

tutte le notizie di