Milan, rialza la testa: #3motivi per cui ci si deve riprendere dalla sconfitta

La sosta servirà per restituire fiato ed energie alla squadra di Gattuso dopo la sconfitta del derby: tre motivi per cui il Milan può e deve riprendersi

di Alessio Roccio, @Roccio92

RIALZARE LA TESTA

Il calcio è questo. In giro di poche ore puoi passare dal toccare le stelle con un dito a sprofondare sotto terra in maniera traumatica. E’ accaduto ieri sera al Milan che di fronte a quasi 80 mila tifosi – oltre 5,8 milioni di incassi, record nella storia del campionato italiano – ha perso il suo secondo derby di Milano in stagione, dimostrando di non essere ancora una squadra matura.

Rabbia e delusione sono stati i due sentimenti che hanno preso la scesa durante e nel dopo partita, vedasi la lite tra Kessiè e Biglia al momento della sostituzione dell’ivoriano. Il modo in cui è stata velocemente archiviata la feroce discussione, con le scuse dei due giocatori davanti alle telecamere nel post gara, fa capire, tuttavia, come dietro a questa squadra ci sia una società molto solida e attenta ad ogni tipo di situazione. Ecco, dunque, #3motivi per cui il Milan può e deve riprendersi da questa sconfitta.

VAI ALLA PROSSIMA SCHEDA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy