Milan, dov’è il vero Suso? Lo spagnolo non può essere questo

Milan, dov’è il vero Suso? Lo spagnolo non può essere questo

Jesus Suso, esterno offensivo del Milan, sembra essere un vero e proprio fantasma rispetto a quello ammirato a inizio stagione: serve un sussulto d’orgoglio

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

ULTIME MILAN – Chi è il vero Suso? Quello di inizio stagione o quello attuale? L’esterno offensivo del Milan sta vivendo un momento molto difficile. Lo spagnolo si impegna cercando di rispettare le indicazioni tattiche di Gattuso, ma il contributo a livello di pericolosità è praticamente nullo da diverso tempo.

DISCONTINUITA’ – Diciamo che lo spagnolo non ha mai incantato per continuità: in questi tre anni, infatti, ha sempre alternato periodi di forma strepitosi ad altri molto deludenti, soprattutto a livello di numeri. Entrando però nello specifico di questa stagione, Suso non segna dal 21 gennaio, e questo è abbastanza incredibile per un giocatore dalle sue qualità tecniche. L’ex Liverpool, però, a differenza di altre annate, sembra vivere un vero e proprio momento di crisi: lo spagnolo, infatti, non riesce minimamente a incidere, anzi, risulta anche dannoso per la squadra visto le tante palle perse.

FUTURO – Suso non può essere quello visto negli ultimi mesi. Possibile che l’incertezza sul suo futuro al Milan stia incidendo? In un primo momento il rinnovo sembrava essere vicino (il club avrebbe voluto eliminare la clausola rescissoria da 40 milioni presente nel suo contratto), ma la situazione si è raffreddata anche a causa del rendimento del giocatore, drasticamente calato. A fine stagione ci sarà probabilmente un incontro tra la dirigenza e l’entourage dello spagnolo per decidere il da farsi: la sensazione è che se dovesse arrivare l’offerta giusta (quindi anche inferiore a quella della clausola), Suso potrebbe essere ceduto. Troppa discontinuità che il Milan non può permettersi. La speranza è che in queste ultime quattro partite si possa rivedere il giocatore che ha incantato in tante partite. Un esempio su tutti? Il derby del novembre 2016 in cui lo spagnolo fece impazzire la difesa neroazzurra  segnando una doppietta. Possibile che quel potenziale si sia completamente disperso? Difficile crederlo, ma anche il più grande dei fan si sta facendo qualche domanda. Intanto ecco cosa è emerso dall’incontro tra Gattuso e la dirigenza a Casa Milan. Continua a leggere >>>

SCONTO 50% – Gazzetta, l’edizione digitale a metà prezzo (promo per utenti Pianeta Milan). ABBONATI SUBITO!

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy