Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

ULTIME MILAN NEWS

Milan, Zirkzee è davvero imprescindibile? La lotta con l’agente può …

Joshua Zirkzee Bologna Calciomercato AC Milan
Joshua Zirkzee è davvero imprescindibile per il Milan nella prossima stagione o ha senso chiudere questa lotta con il suo agente?
Fabio Barera Redattore 

Quella che si sta consumando con l'agente di Joshua Zirkzee, per il Milan, può essere una battaglia che a lungo andare rischia solamente di essere negativa per i rossoneri. La vicenda è nota: l'accordo tra il club e il l'attaccante del Bologna, per un trasferimento, c'è da tempo e il ragazzo sarebbe ben contento di intraprendere questa nuova avventura. Non sono mai arrivate dichiarazioni ufficiali da parte sua sul futuro, ma da quello che filtra la sua volontà sarebbe quella di rimanere in Italia. Può anche darsi che decida di giocare la Champions League con i felsinei, ma sapere che il Diavolo ha comunicato la propria volontà di pagare la clausola rescissoria difficilmente lo avrà lasciato impassibile.

Milan, Zirkzee non è così indispensabile: e fare la lotta all'agente rischia di ...

—  

Il grande problema sono le cifre richieste dal suo agente, Kia Joorabchian, per le commissioni, considerate decisamente esorbitanti dal Milan, nonostante anche in questo caso non vi sia la certezza dell'ammontare totale. Ma ha davvero senso continuare questa battaglia contro i mulini a vento? La dinamica di queste situazioni la conosciamo, al di là delle differenze esistenti e reali tra un procuratore e un altro. Difficilmente si riuscirà ad ottenere un abbassamento delle commissioni e se anche dovesse arrivare non si arriverebbe mai ad un compromesso. La squadra perderà sempre e l'operatore di mercato vincerà sempre.

Volendo proprio vedere di attaccanti in questo mondo ce ne sono tanti a quelle cifre e non si può considerare Joshua Zirkzee come l'unica opzione possibile. Anche perché bisogna sempre avere un Piano B. Certamente con l'olandese c'è una base rappresentata dall'accordo con il giocatore stesso, ma il problema si potrebbe risolvere. Innanzitutto perché portare avanti una battaglia con l'agente rischia di rovinare i rapporti con lo stesso, e questa scelta in futuro può pagare negativamente. Inoltre Paulo Fonseca è stato scelto anche perché sa lanciare e valorizzare giovani prospetti, non per forza conosciuti. Il che aprirebbe un'altra grande fetta di mercato al Milan per la ricerca del nuovo attaccante.

tutte le notizie di