Milan, Singer ha fretta: incontro con Rangnick, che ha scelto Nagelsmann

Milan, Singer ha fretta: incontro con Rangnick, che ha scelto Nagelsmann

MILAN NEWS – Come riporta questa mattina la Gazzetta, presto ci sarà un incontro tra Gordon Singer e Ralf Rangnick per definire il futuro

di Alessio Roccio, @Roccio92
Ralf Rangnick

MILAN NEWS – La Gazzetta rilancia. Dopo la prima pagina di ieri mattina, in cui rivelava come il futuro ruolo di Ralf Rangnick al Milan sarà quello di direttore tecnico e che il suo primo nome per la panchina fosse Julian Nagelsmann, promettente allenatore del Lipsia, anche questa mattina rilancia l’idea.

Secondo la rosea, infatti, Gordon Singer avrebbe rotto gli indugi e avrebbe intenzione di incontrare al più presto il dirigente del gruppo Red Bull per definire i dettagli del progetto triennale che dovrebbe rilanciare il club rossonero. Non potendo Rangnick raggiungere Londra negli scorsi mesi a causa della pandemia, si sta pensando di organizzare l’incontro tra le parti in un Paese neutro, visto che nel Regno Unito vige ancora il regime di quarantena per chi arriva dall’estero. Starà a Ivan Gazidis definire i dettagli dell’incontro.

Da quello che è filtrato nelle scorse settimane, il fondo Elliott aveva intenzione di stanziare 100 milioni per la costruzione della rosa del prossimo anno, ma la pandemia ha complicato i piani. Il budget, dunque, scenderà a 75 milioni, più la metà dei proventi derivanti dalle cessioni che ci saranno e saranno inevitabili. Le richieste di Rangnick sono ormai note. Il tedesco esige carta bianca per poter dare vita al proprio progetto. Vuole scegliersi tutti i suoi collaboratori che potrebbero essere addirittura 8. Tra questi proverà a portare con sé – come detto – il tecnico Julian Nagelsmann, che però ha un ricco contratto col Lipsia, e Paul Mitchel, anch’egli sotto contratto con l’ex città della Germania dell’Est.

Rimarranno Almstadt e Moncada a fare da tramite da questa dirigenza e quella futura, mentre Massara e Maldini sono destinati ai saluti, scrive la rosea. Elliott conta di poter programmare al più presto il da farsi e qualcosa certamente negli ultimi giorni si sta muovendo. Presto le maschere potrebbero cadere, anche per evitare pericolosi equivoci. Intanto, però, ieri dalla Germania hanno seccamente smentito un addio di Nagelsmann al Lipsia>>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓


0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy