Kessie , l’unico insostituibile: cuore e polmoni del Milan almeno fino a gennaio

Kessié è imprescindibile per questo Milan: l’ivoriano rientrerà solo venerdi a Milanello, ma sarà costretto a fare gli straordinari per la gara con la Lazio

di Redazione

Frank Yannick Kessié, acquisto fortemente voluto dalla dirigenza per dare sostanza e qualità al nuovo centrocampo rossonero, si è sin qui dimostrato l’unico vero uomo insostituibile nella mediana milanista. Schierato da Montella sin dalle prime amichevoli estive, Kessié non ha mai avuto modo di rifiatare tanto che già nella gara di campionato contro il Cagliari non ha mantenuto i consueti standard di corsa e recupero palla denunciando una evidente stanchezza. Impegnato in questi giorni con la propria nazionale per le gare di qualificazione ai Mondiali del prossimo anno, l’ivoriano è atteso a Milanello solamente nella giornata di venerdì. Il tempo per preparare al meglio la delicata sfida contro la Lazio di mister Inzaghi è davvero risicato, ma per Franck Kessié non è prevista alcuna sosta.

Nonostante una campagna acquisti faraonica, il Milan non è riuscito a reperire una valida alternativa al suo numero 79. Uomo di peso nel 4-3-3, centrocampista di dinamismo nel centrocampo a cinque che Montella potrebbe provare presto, Kessié vedrà aumentare esponenzialmente il proprio minutaggio: difficile che Montella si privi di Frank “the Tank”, mediano d’altri tempi che unisce all’innata generosità una grande capacità di corsa oltre ad una discreta tecnica. Frank ha inoltre dimostrato di vedere la porta e saper cogliere le giuste occasioni per andare a rete. Considerate le sei gare che attendono i rossoneri nel mese di settembre tra campionato ed Europa League, Kessié è chiamato agli straordinari in attesa della prossima pausa di campionato di ottobre (giusto prima del derby contro l’Inter), che lo vedrà comunque impegnato di nuovo con la nazionale. Non resta che sperare in un prossimo intervento della società nel mercato di gennaio per garantire al talento ivoriano, già inserito dalla testata spagnola AS nella top undici del futuro, un ricambio all’altezza ed in grado di consentirgli il necessario recupero psico-fisico, considerando la logorante stagione che attende i rossoneri.

Enrico Maggioni

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Borini: “Fantacalcio? Scegliete me e Kessié”

La formazione ideale del futuro: presenti Donnarumma e Kessié

Marino: “Kessié top player, poteva andare anche a Barcellona o Real Madrid”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy