Inzaghi: “Ibrahimovic? Mi auguro possa prendere la 9. Sul derby…”

Inzaghi: “Ibrahimovic? Mi auguro possa prendere la 9. Sul derby…”

Filippo Inzaghi, allenatore del Benevento, nell’intervista concessa a Sky Sport, ha parlato di Zlatan Ibrahimovic e del derby di domenica tra Milan e Inter

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

NEWS MILANFilippo Inzaghi, allenatore del Benevento, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni a Sky Sport: “Vigorito? Il presidente è una persona straordinaria, appassionato di calcio, e sono contento delle soddisfazioni che sta avendo in questa stagione.Non ha mancato una trasferta, ed è sempre il primo a salutare i ragazzi. Se voleva Ibrahimovic? Voleva anche Mandzukic (ride, ndr)”.

Sul derby: “E’ un bel derby, anche se purtroppo non potrò guardare la partita, visto che gioca anche il Benevento. Questa partita mi ha dato tanto: è una gara importante per entrambe le squadre. Ibrahimovic e Lukaku sono i giocatori più rappresentativi, ma ci sono tanti altri giocatori importanti. Il Milan si sta riprendendo, auguro a Pioli di fare sempre meglio. Ibrahimovic ha dato tanto, ero convinto anche prima che segnasse il primo gol, perchè lo conosco e so quanto tiene a questa professione. Non avrebbe accettato di tornare, se non si fosse sentito al 100%. Lui ama le sfide, ma le vuole anche vincere. Sapevo che avrebbe portato mentalità, ha sgravato di responsabilità una squadra fatta di tanti giocatori giovani, che sono cresciuti con lui a fianco. Mi auguro che sia un bel derby, poi se vince il Milan son contento”.

Sulla maglia numero 9: “Sfatiamo un po’ questo tabù, perchè se il 9 del Milan segna io sono contento. E’ una maglia che giustamente non è stata ritirata e dovrà per forza andare a qualcuno. Mi auguro che Ibrahimovic, qualora rimanesse, prenda la 9 perchè ha le spalle larghe per poterla indossare. Giocare al suo fianco è straordinario: stare accanto a lui sarebbe stata una manna dal cielo per me, ma purtroppo ero vecchietto e non ho potuto giocare tanto tempo con lui: è un grande rammarico”.

Sempre su Ibrahimovic: “Ha 10 anni in più rispetto alla prima esperienza al Milan, ma in queste gare la differenza della carta d’identità non si nota. Mi auguro che con Ibrahimovic il Milan possa tornare in Europa, ma per tornare ai fasti di un tempo ci vorrà pazienza. I tifosi del Milan sono abituati a vittorie importanti, ma sono stati sempre vicino alla squadra”. Intanto il Milan è pronto ad acquistare un attaccante argentino in estate, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy