Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

CALCIO NEWS

Genoa, Shevchenko: “Ho sentito Galliani. Su Ancelotti e Maldini…”

Andry Shevchenko, neo tecnico del Genoa (credits: GETTY Images)

Andrij Shevchenko, si è presentato in conferenza stampa come nuovo allenatore del Genoa. Ecco le sue dichiarazion

Salvatore Cantone

Andrij Shevchenko, ex giocatore del Milan, si è presentato in conferenza stampa come nuovo tecnico del Genoa. Ecco cosa ha detto: "È un momento molto importante, voglio ringraziare tanto Josh e il progetto del Genoa. Amo l'Italia, ho un legame speciale, ho fatto tanto qua e spero di continuare anche da allenatore. Il Genoa è un club importante, tengo tanto al progetto, l'obiettivo è giocare la Serie A il prossimo anno e farò di tutto per raggiungere questo obiettivo. L'unico modo è lavorare, faccio una promessa: farò di tutto per raggiungere questo risultato".

Sulla nuova sfida: "Mi ha convinto tanto il progetto, credo tanto nel futuro del Genoa. Abbiamo bisogno dei tifosi e quando giocavo da calciatore qua, era difficilissimo, giocavo contro dodici giocatori. Spero di averli dalla mia parte, abbiamo bisogno tanto di un supporto."

Sui contatti con il Genoa: "Ho avuto un contatto solo con Josh, è stata una lunga chiacchierata. Sicuramente le garanzie importante sono quelle di rinforzi a gennaio, per il nostro obiettivo di giocare in serie A dovremmo muoverci sul mercato."

Sui problemi della squadra: "Sicuramente i ragazzi sono bravissimi e disponibili, il primo obiettivo è raggiungere una posizione in classifica per respirare e lavorare bene. Dobbiamo sforzarci per raggiungere questi posti in classifica".

Sugli allenatori che l'hanno influenzato: "L'Italia è un paese importante che ha avuto sempre grandi allenatori e giocatori. Per me lavorare con Zaccheroni, Ancelotti, Maldini è stata una grande esperienza. Allenare in Italia vuol dire poter sfidare grandi allenatori, questa è una sfida stimolante per me."

Sulla nuova esperienza in un club e non in una nazionale: "Aspettavo l'opportunità per lavorare con un club, in questo momento c'è tanto da fare ma non mi spaventa. Mi da una carica per cercare nuove soluzioni solo per il bene del Genoa."

Se ha sentito Berlusconi: "Ho sentito Galliani, sicuramente lo sentirò nei prossimi giorni."

Su come giocherà: "Il Genoa storicamente è stata molto aggressivo soprattutto in casa, dobbiamo essere bilanciati, capire le nostre esigenze, stiamo lavorando in questo periodo prima di entrare in una fase molto difficile. Dobbiamo essere pronti."

Su cosa lavorerà in queste settimane: "Stiamo guardando la squadra, abbiamo programmato tutto. Faremo un'amichevole con la Primavera per avere informazioni."

Sul suo esordio contro la Roma: "Io ho grande rispetto per Mourinho e il suo arrivo in Italia ha dato tantissimo. Dobbiamo giocare una partita importantissima però ho tanto rispetto per lui. Io ho fatto cinque anni alla nazionale Ucraina e qualche risultato lo abbiamo raggiunto, una squadra equilibrata, capace di soffrire e di giocare un bel calcio. Non molliamo mai."

Sul Pallone D'Oro: "Jorginho e Messi lo meritano."

 

tutte le notizie di