Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Coronavirus, il Milan pronto a ripartire: gli stranieri presto in Italia

Zlatan Ibrahimovic ed Ante Rebic dell'AC Milan (credits: GETTY Images)

Come riportato dalla "Gazzetta dello Sport", il Milan si prepara a ripartire dopo lo stop per il Covid-19: gli stranieri sono stati richiamati a rientrare

Salvatore Cantone

NEWS MILAN - Come viene riportato dalla Gazzetta dello Sport, il Milan sta facendo necessità virtù in questo periodo di emergenza dovuto al coronavirus. Il primo allenamento plenario via videochat proposto l’altro giorno da Pioli ha avuto un ottimo riscontro fra i giocatori rossoneri, e sarà ripetuto. L'intenzione è quello di farlo almeno 2-3 volte a settimana.

A differenziarsi però c'è sempre Zlatan Ibrahimovic, che rispetto ai suoi compagni può fare qualcosa in più. La Svezia, infatti, a differenza dell'Italia, è più permissiva per quanto concerne le regole anti-coronavirus, e dunque lo svedese ne sta approfittando per allenarsi con l'Hammarby, club di cui recentemente è diventato socio. Si è allenato a Pasqua, Pasquetta e l'ha fatto anche ieri, postando come sempre alcuni contributi sui social.

Il Milan in ogni caso è pronto a ripartire per gli allenamenti fissati nei primi giorni di maggio, e dunque la società ha richiamato gli stranieri rossoneri attualmente fuori dall’Italia (oltre a Ibrahimovic ci sono Rebic, Rafael Leao, Kessie, Paquetà, Calhanoglu, Kjaer e Begovic), che sono attesi a Milano entro metà della prossima settimana. Ovviamente questi giocatori dovranno osservare un periodo di quarantena nelle rispettive case per due settimane, rispettando le normative per chi arriva dall’estero in questo periodo. Intanto il Milan deve risolvere un problema che persiste da diversi anni, continua a leggere >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

Potresti esserti perso