Allenatore Milan – Rangnick, bisogna decidere: panchina o scrivania?

MILAN NEWS – Tuttosport, in edicola questa mattina, si concentra su Ralf Rangnick, che deve decidere il da farsi: allenatore o dirigente?

di Salvatore Cantone, @sa_cantone
Ralf Rangnick

MILAN NEWSTuttosport, in edicola questa mattina, si concentra su Ralf Rangnick. Il tedesco ha parlato qualche giorno fa: “C’è stato un interessamento col Milan, ma col Coronavirus ci sono state altre cose da considerare, oltre a pensare se Ralf Rangnick fosse l’uomo giusto per loro o viceversa”. Ormai è chiaro come ci siano stati dei contatti, ma l’allenatore vuole fare il tecnico o il dirigente?

Al momento, è impossibile avere una risposta. Ma di sicuro serve una scadenza oltre la quale non andare, altrimenti si rischia di compromettere la prossima stagione. Gazidis deve decidere se affondare o meno il colpo, e in più risolvere le questioni legate a Pioli, Ibrahimovic e Maldini. Secondo le ultime indiscrezioni, c’è ancora distanza tra domanda e offerta tra Rangnick e il Milan. In più il club rossonero, scottato dalla vicenda Boban, non vuole che l’eventuale arrivo del tedesco crei qualche altra reazione pericolosa che possa compromettere nuovamente i risultati.

Rangnick sembrerebbe orientato a fare il dirigente, ma il Milan da questo punto di vista sembra essere abbastanza categorico. Giusto avere ampi poteri, anche sul mercato, ma partendo dal ruolo di allenatore, considerando che Elliott non ha intenzione di pagare nella prossima stagione tre allenatori oltre a Rangnick. Come detto c’è da risolvere anche la questione Ibrahimovic: i rossoneri sono pronti ad offrigli il rinnovo, ma tanti sono i dubbi relativi a una possibile coesistenza tra lo svedese e Rangnick. Cosa succederà? Qualche settimana e probabilmente sapremo. Intanto Pioli sente spesso Zlatan, continua a leggere >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy