Tognazzi: “Milan, servono calma, continuità ed il supporto di tutti”

Tognazzi: “Milan, servono calma, continuità ed il supporto di tutti”

Gianmarco Tognazzi, attore e tifoso del Milan, ha parlato del momento della squadra rossonera ai microfoni di ‘Sky Sport’: le sue dichiarazioni

di Daniele Triolo, @danieletriolo

NEWS MILANGianmarco Tognazzi, attore e tifoso del Milan, ha parlato del momento della squadra rossonera ai microfoni di ‘Sky Sport‘: “Cosa fare per far riprendere il Milan? Non lo so e non ci si deve porre questa problematica in più in questo momento. C’è bisogno, a partire dal contorno, dai tifosi di grande calma”.

Tognazzi ha proseguito: “Capisco che questa situazione è frustrante, ma quando ci cambia troppe volte non si riesce ad avere continuità. Soprattutto perché siamo un gruppo pieno di giovani, che vengono contestati, in un clima impossibile, in uno stadio come ‘San Siro‘ che già di suo incute timore. Quella personalità che deve uscire fuori rischia di rimanere repressa ed anche le cose più semplici possono diventare difficili”.

Quindi, per Tognazzi, la migliore soluzione ora sarebbe quella di “restare compatti, sopportare il momento in questa fase di crescita, che con Stefano Pioli si sta vedendo, rispetto a quello che non c’è stato con Marco Giampaolo. Poi bisogna anche tenere conto che abbiamo avuto un calendario complicato. Gli esordi di Pioli mi ricordano quelli di Gennaro Gattuso, che esordì con il 2-2 di Benevento, con il gol del portiere nel recupero, e stessa cosa, 2-2 contro una squadra giallorossa, il Lecce, nel recupero, è successa a Pioli”.

“Poi – ha proseguito Tognazzi -, il calendario di Gattuso fu difficile, e la sua esperienza nel Milan cambio con il derby di Coppa Italia contro l’Inter, vinto dopo NataleIo credo che si stia trovando la giusta quadratura, ma c’è bisogno del supporto di tutti, di continuità anche nel corso del tempo, perché ricambiare di nuovo a giugno, ricominciare da capo, il Milan non se lo può più permettere”. Quindi, ha incalzato l’attore: “La proprietà doveva dare retta a Gattuso, prendere tre elementi di esperienza, oltre qualche giovane, e proseguire su quella strada, perché per un pelo, per 15′, abbiamo sfiorato la Champions League. Si è voluto ricominciare, bene, ma ora non si ripeta più quell’errore”.

Sulla brutta stagione di Krzystzof Piatek, Tognazzi ha concluso: “Alla maledizione non credevo, non sono molto superstizioso, ma devo dire che è una coincidenza bizzarra. Con il numero 19 ha fatto quanto faceva a Genova, messo il 9 ha smesso di segnare. Consiglio: riprenditi il 19, scrivitelo dietro la schiena con la matita! Ci teniamo che lui si riprenda, il Milan ha problema di personalità, ma anche un grosso problema in attacco: devono riuscire a trovare la quadra, ma sono sicuro che con Pioli ci riuscirà”.

Sul mercato, intanto, il Diavolo ora punta elementi dalla conclamata esperienza internazionale: per le ultime, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter/// Instagram/// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy