Serie A, il giorno dei calendari: tutti i criteri per la compilazione

Serie A, il giorno dei calendari: tutti i criteri per la compilazione

Stasera dalle ore 19:00 verrà definito il calendario di Serie A per la stagione 2019-2020. Alla 1^ e nei turni infrasettimanali niente sfide tra big e derby

di Daniele Triolo, @danieletriolo

ULTIME MILAN –  La Lega Serie A ha ufficializzato i criteri e i vincoli che saranno rispettati nella compilazione del calendario della massima serie, in programma oggi, lunedì 29 luglio, negli studi televisivi di ‘Sky‘ a Milano, con diretta televisiva a partire dalle ore 18:45 su ‘Sky Sport 24‘ e ‘Sky Sport Serie A‘. Eccoli nel dettaglio, come riportati da ‘gazzetta.it‘!

Nella costruzione delle sequenze di incontri in casa e in trasferta si tiene conto dei seguenti criteri:

a) non vi possono essere più di due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta per girone;

b) nel caso in cui vi siano due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta, una coppia di incontri deve necessariamente essere in casa e l’altra in trasferta;

c) è prevista alternanza assoluta degli incontri in casa ed in trasferta per le seguenti coppie di società: Genoa-Sampdoria, Inter-Milan, Juventus-Torino e Lazio-Roma. Per le due romane, però, non avendo a disposizione lo stadio Olimpico a partire dal 18 maggio 2020, in vista della gara inaugurale di Euro 2020, biancocelesti e giallorossi dovranno disputare entrambe in trasferta la 19esima di ritorno e per questo giocheranno entrambe in casa alla 19esima di andata;

d) vista l’indisponibilità dello stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo, e la disputa a Parma delle prime gare interne di campionato della squadra bergamasca, Atalanta e Parma hanno un’alternanza al meglio degli incontri in casa e in trasferta;

e) in tutti i casi in cui ciò è stato possibile, si è tenuto conto delle situazioni di indisponibilità del campo e/o di concomitanza con altri eventi cittadini di speciale rilevanza.

Nella costruzione degli abbinamenti delle società al fine di determinare i singoli incontri si sono seguiti i seguenti criteri:

a) alla prima giornata e nei tre turni infrasettimanali non sono possibili incontri tra le società Inter, Juventus, Milan, Napoli e Roma, oltre ai derby cittadini di Genova, Roma e Torino;

b) gli incontri tra le società Inter, Juventus, Milan, Napoli e Roma, si disputano tutti in giornate diverse;

c) salvo quanto indicato in precedenza, tutte le società possono incontrarsi anche alla prima o all’ultima giornata;

d) non vi può essere alcun incontro ripetuto (stessa partita con lo stesso ordine casa/trasferta alla stessa giornata) rispetto al calendario 2018/2019;

e) nella prima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, società che si sono già incontrate nella prima giornata dei campionati 2017/2018 o 2018/2019;

f) nell’ultima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, società che si sono già incontrate nell’ultima giornata dei campionati 2017/2018 o 2018/2019;

g) le società partecipanti alla Champions League (Atalanta, Inter, Juventus, Napoli) non si incontrano tra di loro e non incontrano le società partecipanti alla Europa League (Lazio, Roma e Torino) nelle giornate poste tra un turno di Europa League e un turno successivo di Champions League nel girone di ritorno (alla 6 , 9 , 12 e 16 giornata). Per le ultime di calciomercato sul Milan, intanto, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy