Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

TORINO-MILAN

Torino-Milan 0-0: “È un Diavolo timido” | Serie A News

Olivier Giroud e Alexis Saelemaekers (giocatori AC Milan) al termine di Torino-Milan 0-0 (Serie A 2021-2022) | News (Getty Images)

Il Milan pareggia ancora 0-0, stavolta in casa del Torino, palesando enormi problemi a creare occasioni da gol. L'analisi del 'CorSera'

Daniele Triolo

Il 'Corriere della Sera' oggi in edicola ha parlato di Torino-Milan, partita della 32^ giornata della Serie A 2021-2022, terminata 0-0 allo stadio 'Olimpico - Grande Torino'. Secondo pareggio consecutivo a reti bianche per il Diavolo, nel giro di sei giorni, dopo quello di lunedì scorso a 'San Siro' contro il Bologna. E, stavolta, ha sottolineato il quotidiano generalista, senza neanche dominare nel gioco e nelle occasioni.

Sorride il Torino di Ivan Jurić, che si è guadagnato meritatamente il suo punto. Ma sorridono, soprattutto, l'Inter di Simone Inzaghi e la Juventus di Massimiliano Allegri, che ne mangiano 4 in 2 partite ai rossoneri. I nerazzurri restano a -2 dal primo posto in classifica, ma con il famoso recupero Bologna-Inter del 27 aprile ancora in ballo. I bianconeri, invece, si portano a -6 dalla prima posizione e sono in piena forma.

Serataccia, per i rossoneri, quella di Torino-Milan. Il Diavolo ha un serio problema con il gol: 4 reti nelle ultime 6 partite, pochissimi se si corre per lo Scudetto. La difesa funziona a meraviglia, con il sesto 'clean sheet' consecutivo per Mike Maignan tra campionato e Coppa Italia. Ma è là davanti che si è inceppato tutto. Olivier Giroud è troppo solo, Rafael Leão è tornato inconcludente, degli altri meglio non parlare.

 Olivier Giroud e Alexis Saelemaekers (giocatori AC Milan) al termine di Torino-Milan 0-0 (Serie A 2021-2022) | News (Getty Images)

Due volte di fila senza segnare, per il Milan, non capitava da febbraio 2021. I rossoneri arrancano, e, purtroppo, nel momento sbagliato. Venerdì sera, alle ore 21:00, si giocherà Milan-Genoa, esattamente due ore dopo Spezia-Inter, mentre il Napoli ospiterà la Roma al 'Maradona' il lunedì seguente. Lo Scudetto è possibile, la grande occasione è adesso. Ma non si può davvero più sbagliare un colpo. Sperando che, al contrario, ciò accada ai nerazzurri.

Certo, andare a giocare in casa del Toro senza sette calciatori importanti (Ismaël Bennacer, Samu Castillejo, Ante Rebić e Zlatan Ibrahimović assenze dell'ultima ora) non era facile e Pioli ha dovuto ridisegnare in corsa la squadra che aveva in mente. Ma ciò non giustifica la prestazione abulica sotto porta. Un paio di occasioni importanti per parte (per il Diavolo capitano a Davide Calabria e Sandro Tonali), bravi i portieri a dire di no e nulla più.

Una gara intensa, combattuta, maschia, ma con poche chance per sbloccarla. Mezzo sospetto, nell'area di rigore granata, per un intervento vigoroso (e forse falloso) di Wilfried Singo su Theo Hernández, ma l'arbitro Daniele Doveri ha lasciato proseguire tra le proteste milaniste. Meglio, forse, concentrare le proprie energie su come ritrovare la via del gol piuttosto che prendersela sempre con il direttore di gara. Milan, Ibra stop: in attacco può arrivare un pezzo da 90. Le ultime news di mercato >>>

Le ultime notizie sul Milan anche su Google News: CLICCA QUI E SEGUICI

tutte le notizie di