Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

NEWS MILAN

Da piccolo tifoso a leader del Milan: Tonali, il cuore del Diavolo

Sandro Tonali (centrocampista AC Milan) è un intoccabile dei rossoneri | Milan News (Getty Images)

Sandro Tonali, centrocampista del Milan, è un punto fermo della formazione di Stefano Pioli. Gioca e parla da futuro capitano rossonero

Daniele Triolo

Il 'Corriere della Sera' oggi in edicola ha parlato di Sandro Tonali, centrocampista del Milan, ricordando come, alla tenera età di 10 anni, scrivesse letterine a Santa Lucia per ricevere, il 13 dicembre, il completo della squadra rossonera. A distanza di poco di un decennio quel desiderio si è avverato, ma in campo.

Tonali, oggi, non è più infatti quel piccolo tifoso che sognava il Milan, bensì è uno dei leader del Diavolo di Stefano Pioli che non molla mai e che continua a credere nello Scudetto. La maturazione tecnica e caratteriale del numero 8 rossonero sta raggiungendo livelli sbalorditivi: acquistato dal Brescia per poco meno di 20 milioni di euro, oggi Tonali ne vale almeno 50.

Un po' Andrea Pirlo ed un po' Gennaro Gattuso, il centrocampista lodigiano corre, si impegna, picchia e segna. Contro la Lazio ha realizzato il gol del successo, poi, davanti alle telecamere, ha arringato il tifo milanista da capopopolo. Sandro Tonali, di fatto, ha tutto per diventare una bandiera rossonera, e non soltanto perché è un tifoso autentico.

Questione, secondo il 'CorSera', di carisma, attitudine. Nettamente un altro giocatore rispetto a dodici mesi fa. Più adulto, completo, consapevole e responsabile. Giocare in Champions League ne ha accelerato la crescita, lo ha fatto maturare. Viene inevitabile chiedersi se avrebbe meritato di avere più spazio anche con la maglia della Nazionale.

Fuori dal campo la vita di Tonali è equilibrata: la fidanzata Giulia è il suo centro di gravità, poi c'è la cagnolina Margot, gli amici di Milano e di Brescia, la nonna Gina, la mamma Maria Rosa, le passioni (Lego, le canzoni di Ultimo). E il Milan, ovviamente. Quel Milan che ha voluto così tanto, la passata estate, da tagliarsi lo stipendio di 400mila euro netti all'anno (da 1,6 a 1,2 milioni di euro) pur di agevolare il suo trasferimento dal Brescia a titolo definitivo.

Il Milan ha apprezzato la scelta di Tonali ed è plausibile che, in estate, gli proponga un meritato aumento. Il giocatore incarna il modello gestione di Elliott: calciatore giovane, forte e di prospettiva. Qualora InvestCorp diventasse il nuovo proprietario del club rossonero, il centrocampista originario di Lodi sarà sicuramente uno dei volti del nuovo corso rossonero.

Tonali è una scommessa stravinta da Paolo Maldini, direttore tecnico rossonero, che si è fortemente battuto per confermarlo al Milan. Tonali, così come la leggenda del Diavolo, crede nella possibilità di vincere lo Scudetto. E lui sa benissimo, letterina a Santa Lucia insegna, che i sogni si possono avverare se ci si crede fortemente, con il cuore e con la testa. Milan, due top player dalla Bundesliga? Le ultime news di mercato >>>

Le ultime notizie sul Milan anche su Google News: CLICCA QUI E SEGUICI

tutte le notizie di