Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

NEWS MILAN

Tonali al centro del Milan: lo Scudetto per un posto tra i grandi

Sandro Tonali (centrocampista AC Milan) è leader dei rossoneri | Milan News (Getty Images)

Sandro Tonali, da promessa a giovane leader del Milan: ora vuole vincere con i rossoneri per entrare di diritto tra le stelle del club

Daniele Triolo

'La Gazzetta dello Sport' oggi in edicola ha dedicato un approfondimento a Sandro Tonali, centrocampista del Milan. Questo perché, dopo una prima stagione in rossonero caratterizzata più da ombre che da luci, è esploso in quest'annata. Tonali, oggi, domina il centrocampo del Milan che lotta per lo Scudetto. Si sta anche ritagliando uno spazio importante nella Nazionale Italiana che dovrà ripartire dopo il fallimento della mancata qualificazione ai Mondiali.

Il 'giochino' in voga qualche tempo fa, ovvero se Tonali, tra i grandi del Milan del passato, somigliasse più ad Andrea Pirlo o a Gennaro Gattuso, oggi non ha più ragione d'esistere. Il numero 8 del Diavolo si caratterizza per essere sé stesso. Ovvero un grande centrocampista che, essendo un classe 2000, non può far altro che migliorare ancora. Fabio Capello, allenatore rossonero negli anni Novanta, di lui ha detto che avrebbe giocato anche nel Milan dei più grandi e non si sbaglia.

In questa stagione nel Milan, finora, Tonali ha già giocato oltre 600' in più di quanto fatto nell'intera, prima stagione con la squadra di Stefano Pioli. E mancano ancora 8 partite da giocare. Ma non ha migliorato soltanto il minutaggio, bensì tutto. Più palloni recuperati, più contrasti vinti, passaggi più precisi, più tiri e più occasioni create per i compagni. Una crescita impetuosa per Tonali che, rispetto agli centrocampisti della Serie A, intercetta più palloni, subisce meno dribbling e ne effettua di più.

 Sandro Tonali (centrocampista AC Milan) qui durante Napoli-Milan 0-1 (Serie A 2021-2022) | News (Getty Images)

È cambiato, secondo la 'rosea', anche il linguaggio del colpo di Tonali (ora è un vero e proprio leader per come guida i compagni del Milan in campo), nonché quello verbale. È stato, in fin dei conti, uno dei primi rossoneri, in questa stagione, a parlare apertamente di voler vincere lo Scudetto. Mister Pioli si è reso conto di quanto sia fondamentale in mediana e, per questo, ora alterna Franck Kessié ed Ismaël Bennacer, un tempo intoccabili ed ora spalle del numero 8 lodigiano.

Prima o poi Tonali erediterà anche la fascia di capitano del 'suo' Milan, la squadra per la quale ha sempre tifato da bambino. E per cui, nell'estate 2021, per favorire il suo ritorno a titolo definitivo dal Brescia, ha rinunciato a 400mila euro annuali di stipendio. Una mossa che la società ha gradito e che, per 'La Gazzetta dello Sport', a fine stagione sarà ricompensata con un rinnovo del contratto ed un aumento dell'ingaggio, attualmente di 1,2 milioni di euro netti all'anno.

Nel frattempo, il Milan si gode il suo Tonali che, pagato 20 milioni di euro in totale (rispetto ai 35 inizialmente pattuiti) oggi ne vale almeno il doppio. Con tanto di candidatura a elemento importante del centrocampo dell'Italia post-fallimento Qatar 2022. Milan, non solo Origi: altro blitz in Premier? Le ultime news di mercato >>>

Le ultime notizie sul Milan anche su Google News: CLICCA QUI E SEGUICI

tutte le notizie di